sabato 18 giugno 2016

Libri: La colonia sommersa, di Kat Falls


Titolo: La colonia sommersa
Titolo originale: Dark Life
Autore: Kat Falls
Casa editrice: Fazi
Anno di pubblicazione

Cosa ne penso
Confesso di essere rimasta affascinata dalla copertina e poi dalla prospettiva di leggere una bella storia sci-fi ambientata in fondo al mare, ma la lettura si è rivelata piuttosto faticosa. La storia è ambientata in fondo all'oceano. I pesci si allevano e i fondali marini sono coltivati come fossero campi. Gli esseri umani che vi abitano, i pionieri trasferitisi a seguito del surriscaldamento globale che ha reso sempre più difficile vivere su quel poco di terra emersa rimasta, vivono sono in case galleggianti a forma di medusa e sono sottoposti alla costante pressione dell'acqua che provoca loro alcune anomalie rispetto ai terrestri (i superni), soprattutto nei più giovani, che crescendo sott'acqua hanno sviluppato eccezionali capacità sensoriali chiamate"doni oscuri". Ty incontra per caso la superna Gemma, scesa in fondo al mare per cercare il fratello scomparso e contro ogni buon senso, deciderà di aiutarla a ritrovarlo. Peccato, l'idea di base non è malvagia, ma è pur sempre uno young adult per cui la trama si è rivelata piuttosto elementare e la scrittura farraginosa. 

domenica 5 giugno 2016

Libri: Bionde a pezzi, di Candace Bushnell

Titolo: Bionde a pezzi
Titolo originario: Four Blondes
Autore: Candace Bushnell
Casa editrice: Piemme
Anno di pubblicazione: 2000
Codice ISBN:
Dove e quando: New York, anni 2000

Cosa ne penso
Quattro donne molto diverse tra loro per estrazione sociale e carattere si trovano ad affrontare le problematiche poste dalla vita moderna . Janey, ex modella, è perennemente a caccia dell'uomo che le farà trascorrere un'indimenticabile vacanza negli Hamptons; Winnie, giornalista in carriera, non sopporta più il marito debole ed indolente; Cecilia, principessa, è annoiata dalla vita che conduce nell'alta società e finge per una sera di essere qualcun altro; la quarta protagonista è l'autrice stessa, invitata a scrivere un articolo sul rapporto degli uomini inglesi con il sesso. Sono tutte belle, di successo eppure profondamente infelici, insoddisfatte, incomplete: le protagoniste di questi racconti brevi pare non riescano a cogliere la vera essenza della vita e sono perennemente alla ricerca di qualcosa che continua a sfuggire loro. La Bushnell scrive molto bene e i suoi romanzi sono una spietata descrizione della vita moderna e della società newyorkese, e in questo caso, un'amara riflessione sul ruolo della donna, forse non molto in linea con la nostra realtà (intendo delle donne "normali" in genere e delle donne italiane in particolare), ma ugualmente godibile. 

giovedì 2 giugno 2016

Libri: I love shopping con mia sorella, di Sophie Kinsella


Titolo: I love shopping con mia sorella
Titolo originale: Shopaholic & Sister
Autore: Sophie Kinsella
Anno di pubblicazione: 2004
Casa editrice: Mondadori
Dove e quando: Londra, anni 2000


L'Incipit
Okay. Posso farcela. nessun problema. Devo soltanto lasciare che il mio io superiore prenda il controllo e raggiunga l'illuminazione, trasformandosi in un essere sfolgorante di luce bianca.

Cosa se ne penso
Finora ero riuscita a tenermi alla larga da questo genere di romanzi chick lit, ma visto che il personaggio di Becky Bloomwood è stato reso talmente celebre e divertente, non ho potuto fare a meno di leggere questo I love shopping con mia sorella, che poi è il quarto capitolo della saga dedicata allo shopping folle. Becky ormai è una donna sposata e non abita più a New York. E' appena tornata a vivere a Londra dopo una favolosa luna di miele durata dieci mesi ed adesso è in cerca di una nuova identità. Scopre di avere una sorella di cui non sospettava l'esistenza che riuscirà a convincerla dell'opportunità di avere uno stile di vita più frugale. Il romanzo è carino e strappa un sorriso qui e la e non escludo di leggere altro della Kinsella, anche se le storie che racconta sono quanto di più lontano dal mio modo di vivere.

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.