giovedì 30 ottobre 2014

Libri: Super-Cannes, di J.G. Ballard

Titolo: Super-Cannes
Autore: James Graham Ballard
Casa editrice: Feltrinelli
Anno di pubblicazione: 2000
Codice ISBN: 978 88 07 88565 5
Dove e quando: anni 2000

L'Incipit
La prima persona che incontrai ad Eden-Olympia fu uno psichiatra, e forse  il fatto che sia stato proprio uno specialista in malattie mentali a farmi da guida in questa "città intelligente" sulle colline sopra Cannes non fu affatto un caso. Adesso mi rendo conto che sui palazzi di uffici del parco tecnologico incombeva una specie di follia, come uno stato di guerra non dichiarata. Certo è che per la maggior parte di noi il dottor Wilder Penrose si rivelò un amabile Prospero, lo psicopompo capace di portare i nostri sogni più tenebrosi alla luce del giorno.

Cosa ne penso.
Ballard è uno di quegli scrittori che mi ripromettevo di leggere un giorno o l'altro, ma che per qualche misteriosa ragione non avevo mai avvicinato prima d'ora. Finalmente il ghiaccio è rotto e posso dire di essere, tardivamente, diventata una sua fan. Attirata dalla copertina e dal titolo, che mi ha riportato indietro nel tempo ad un'estate di 20 anni trascorsa in Costa Azzurra, mi sono immersa in quest'avventura dell'aberrazione umana che è Super Cannes. Una coppia di neosposi si trasferisce in un complesso residenziale alle porte di Cannes che ospita succursali delle maggiori multinazionali. Il complesso è stato teatro di una carneficina e adesso spetta a Paul Sinclair ripercorrere le tracce di questa strage per capire cosa ha portato David Greenwood, ex collega della moglie, ad uccidere alcuni dei più importanti manager di Eden-Olympia. A metà strada tra il poliziesco e il distopico, Ballard ci accompagna in questo viaggio verso l'abisso dove le peggiori inclinazioni umane trovano sfogo in un crescendo di violenza: stupri, pedofilia, torture, pestaggi, rapine e omicidi non sono mai abbastanza per un ristretto pugno di privilegiati che ha riscoperto il piacere del proprio istinto animale. Sullo sfondo la bellissima città del Festival del Cinema, quasi trasfigurata, eppure sempre riconoscibile. 

venerdì 24 ottobre 2014

Acquisti compulsivi,

Porto a casa:
Piccolo manuale per non farsi mettere i piedi in testa, di Barbara Berckhan, euro 7,00
La signora Dalloway, di Virginia Woolf, euro 7,00
L'isola del tesoro, di Robert Louis Stevenson, euro 9,00
Tak. Corso facile di lingua russa, di  Elvira Sterkhova, euro 14,00


venerdì 17 ottobre 2014

Acquisti compulsivi

Porto a casa:
Super Cannes, di J. G. Ballard, euro 10,00
Lord Jim, di Joseph Conrad, euro 9,50
Il portale delle tenebre, di George R. R. Martin, euro 10,00


domenica 12 ottobre 2014

Libri: I fiumi della guerra, di George R. R. Martin

Titolo originale: A Storm of Swords. Book Three of a Song of Ice and Fire
Autore: George R. R. Martin
Casa editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2000
Codice ISBN: 978 88 04 46332 0 

L'Incipit
La mattina in cui il nuovo abito di Sansa Stark fu pronto, le servette le riempirono la vasca bollente e strigliarono la fanciulla dalla testa ai piedi fino a quando la sua pelle non divenne di un colore rosa quasi scintillante. La cameriera personale di Cersei le tagliò le unghie e le acconciò i lunghi capelli castano chiaro in soffici boccoli che le ricaddero sulla schiena. sansa scelse una fragranza intensamente dolce, con una punta di limone che si sovrapponeva al profumo dei fiori. La cameriera gliene mise qualche goccia sulle dita, dietro le orecchie e anche, delicatamente sui capezzoli.

Cosa ne penso
E' incredibile che un solo scrittore sia riuscito a concepire una così immane opera di immaginazione senza mai una caduta nello stile o nel ritmo del racconto, eppure Martin c'è riuscito. Ad un anno di distanza dal primo romanzo letto, mi ritrovo più o meno a metà delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco: Sansa Stark è stata costretta a sposare Tyrion Lannister, sua sorella Arya è stata catturata prima da Beric Dondarrion poi da Sandor Clegane, Jaime Lannister è finalmente libero (anche se gli è stata mozzata una mano), Jon Snow riesce a scappare dai bruti e riunirsi ai Confratelli della Notte superstiti, mentre Robb Stark e sua madre Catelyn sono brutalmente assassinati per vendetta da Walder Frey durante quelle che vengono chiamate le Nozze Rosse. Il sesto volume italiano coincide più o meno alla fine della terza stagione televisiva, quindi ora non mi rimangono che quattro volumi da terminare per essere in linea con la quarta stagione della seria.


sabato 11 ottobre 2014

Cinema: Trascendence, di Wally Pfister

Transcendence (2014) di Wally Pfister. Con Johnny Depp, Paul Bettany, Rebecca Hall, Kate Mara, Cillian Murphy,Clifton Collins Jr., Morgan Freeman,

M'ispirava e non solo perché c'è Johnny Depp, però dopo averlo visto posso tirare un sospiro di sollievo nell'aver risparmiato i soldi del biglietto al cine. Sai che palle vivere tutta la vita con uno che è dappertutto? Alla fine neanche Rebecca Hall ce la faceva più. Palloso. Voto: 5

martedì 7 ottobre 2014

Cinema: Under the skin, di Jonathan Glazer


Under the Skin (2013) di Jonathan Glazer. Con Scarlett Johansson, Antonia Campbell-Hughes, Paul Brannigan, Krystof Hadek, Robert J. Goodwin,  Scott Dymond, Michael Moreland, Jessica Mance, Jeremy McWilliams.

Scarlett Johansson è gnocca, lo sappiamo. Sono d'accordo. Riconosco pure che è una bravissima attrice, però una ciofeca del genere se la poteva anche risparmiare. Per tutto il film non fa altro che girare per le strade della Scozia su un furgone, abbordando ragazzi e spogliandosi per loro, con questa musichetta agghiacciante come sottofondo. Alla fine viene fuori che è un'aliena. Una ciofeca, l'avevo anticipato. Voto: 4

lunedì 6 ottobre 2014

Serie tv: The Leftovers


Tratta dall'omonimo romanzo di Tom Perrotta, non sono sicura di aver capito il senso più profondo di questa storia. Attirata inizialmente dalla fighezza suprema del poliziotto protagonista interpretato da Justin Theroux, che scopro  essere il fidanzato di Jennifer Aniston (sempre cessi se li sceglie), poi sono rimasta intrippata nel cercare di capire che cosa mai fosse successo a queste persone scomparse (rapiti dagli alieni? prescelti da Dio?). Per le mie corde, la serie dispiega un po' troppa religione e spiritualità, ma soprattutto questo senso di ansia e perenne tristezza che cresce puntata dopo puntata: se lo scopo era far provare allo spettatore il lutto dei "rimasti", gli autori in tal senso hanno fatto centro, io personalmente non amo l'eccessiva drammaticità. Comunque, è girata bene e il cast convincente (il già citato Theroux, ma anche Amy Brenneman, Liv Tyler e Christopher Eccleston)



sabato 4 ottobre 2014

Cinema: The giver. Il mondo di Jonas, di Philip Noyce

The Giver. Il mondo di Jonas (2014) di Phillip Noyce. Con Meryl Streep, Jeff Bridges, Brenton Thwaites, Alexander Skarsgård, Katie Holmes, Odeya Rush, Cameron Monaghan, Taylor Swift, Emma Tremblay Titolo originale The Giver. 

Il romanzo di Lois Lowry mi era piaciuto e nutrivo una certa aspettativa nei confronti del film, ma la trasposizione cinematografica si è rivelata una grandissima delusione. Un film mortalmente noioso. Si poteva fare di più e meglio. Voto: 5

giovedì 2 ottobre 2014

Libri: Come le mosche d'autunno, di Irène Némirosky

Titolo originale: Les mouches d'automne
Autore: Irène Némirosky
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 1931
Codice ISBN: 978 88 541 4665 5
Dove e quando: Parigi, 1916


L'incipit
Scollò il capo, e disse come un tempo:
<<E allora, addio Jurocka...Abbi cura di te, mio caro>>.
Come passavano gli anni...Era ancora un bambino, quando partiva per il liceo di Mosca, in autunno, e veniva a salutarla proprio così, in quella stessa stanza. Dieci, dodici anni prima...Gli guardò l'unifermo da ufficiale con uno strano stupore, di triste orgoglio.

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.