mercoledì 30 aprile 2014

Libri: Le emozioni difettose, di Laurie Halse Anderson

Titolo originale: Catalyst
Autore: Laurie Halse Anderson
Casa editrice: Giunti
Anno di pubblicazione: 2011
Codice ISBN: 978-88-09-75979-4
Dove e quando: Syracuse, giorni nostri

L'Incipit
Mi piace correre di notte, quando nessuno mi guarda, quando nessuno sente le mie scarpe da ginnastica sfrecciare nella ghiaia sul ciglio della strada. La gravità non esiste. Non mi fanno male i muscoli. Galleggio, lascio che mi scivolino accanto chiese, negozi e scuole, e poi porte chiuse a chiave e finestre che si illuminano di tanto in tanto con lampi di luce blu. Mi sento serena.

Cosa ne penso
Kate Malone è una ragazza come tante altre, ha tanti amici, ama correre, è brava a scuola; eccelle in modo particolare in chimica ed ha un'unica ambizione: essere ammessa al MIT. Ma Kate è anche la figlia del reverendo e la sua posizione le impone di essere sensibile e caritatevole. Quando una compagna di classe perde la casa in un incendio, Kate e tutta la sua famiglia accolgono i Lich, Teri, sua madre e il fratellino Mickey. Il fatto di non essere stata ammessa nel college dei suoi sogni perde importanza quando il piccolo Mickey muore folgorato durante i lavori di ricostruzione della casa distrutta  e soprattutto di fronte al dolore straziante di Teri, che del bambino non è la sorella, ma la giovanissima madre. Decisamente lo young adult non è il mio genere, soprattutto poi se si affrontano temi troppo "seri" o addirittura drammatici, però questo è un bel romanzo sul disagio adolescenziale e la ricerca della propria identità e del proprio posto nel mondo.

martedì 29 aprile 2014

Cinema: Veronica Mars, di Rob Thomas


Veronica Mars (2014) di Rob Thomas. Con Kristen Bell, Jason Dohring, Enrico Colantoni, Chris Lowell, Percy Daggs III, Tina Majorino, Brandon Hillock, Kevin Sheridan, Jonathan Chesner, Krysten Ritter, Ryan Hansen, Martin Starr, Ken Marino, James Franco, Andrea Estella.

Povera Veronica! Il suo personaggio meritava di meglio! In realtà il film altro non è che il riassunto della serie tv. La storia riparte più o meno da dove si era interrotta e anche i personaggi sono gli stessi: padre, vecchi amici e nemici e il solito Logan, accusato dell'omicidio della fidanzata (originale, vero?).  Il colpo di scena è che Veronica contro ogni aspettativa non è diventata un agente dell'FBI, ma un avvocato in cerca di occupazione. Nel cast oltre al Enrico Colantoni, fanno una comparsata Jamie Lee Curtis ed un esilarante James Franco nei panni di se stesso. Lo stile è sempre ironico, sarcastico, anche divertente, ma il ritorno di fiamma è banale e il finale piuttosto scontato. Insomma, forse perché ho amato molto la serie il film mi ha decisamente delusa. Mi sarei aspettata qualcosa di più "maturo". Voto: 5

lunedì 28 aprile 2014

Serie tv: Bates Motel

E' partita anche su Rai4 la prima stagione di Bates Motel, la serie tv ispirata ai personaggi di Psycho, con l'unica differenza che la storia, nonostante l'ambientazione un po' retro è ambientata ai giorni nostri. Il rapporto madre-figlio è di quelli che Freud definirebbe incestuosi (anche se a dire in vero non c'è stato nessun accenno al sesso) e la madre Norma (una Vera Farmiga brava da far paura) è affascinante quanto psicopatica. In onda la domenica alle 21.10 e in replica il giovedì alle 23.45.

domenica 27 aprile 2014

Acquisti compulsivi

Porto a casa: 
Maledetta primavera, 9,90 euro
Il circo della notte, 3,90 euro

sabato 26 aprile 2014

Cinema: Case 39, di Christian Alvart


Case 39 (2009) di Christian Alvart. Con Renée Zellweger, Jodelle Ferland, Ian McShane, Kerry O'Malley, Callum Keith Rennie, Bradley Cooper.

La povera Renée Zellweger assistente sociale vorrebbe salvare una bambina in difficoltà dai genitori pazzi che cercano di farla arrostire in forno, ma una volta presa in affidamento si accorgerà che la tenera bimba è un demone. Thriller psico-paranormale senza gloria e senza infamia, dalla trama abbastanza scontata: il tema del bambino demoniaco è stra-usato nei film horror e questo non aggiunge niente di nuovo. Renée Zellweger la preferisco nelle commedie. Voto: 6

venerdì 25 aprile 2014

Cinema: Breach, di Billy Ray


Breach. L'infiltrato (2007) di Billy Ray. Con Chris Cooper, Ryan Phillippe, Laura Linney, Dennis Haysbert, Kathleen Quinlan, Gary Cole, Caroline Dhavernas Titolo originale Breach. 

Spy story con Ryan Philippe e Chris Cooper. Il ritmo forse un pò troppo lento. Voto: 6

giovedì 24 aprile 2014

Libri: La mano sinistra di Dio, di Paul Hoffman

Titolo originale: The left hand of God
Autore: Paul Hoffman
Casa editrice: Tea, Nord
Anno di pubblicazione: 2010
Codice ISBN: 978-88-429-1643-7

L'Incipit
Ascolta. Il Santuario dei Redentori, in cima a Shotover Scarp, prende il nome da una maledetta fandonia, perché è un luogo che non dà nessun rifugio e offre ben poca redenzione.

Cosa ne penso
Stranissimo e inclassificabile questo primo romanzo della trilogia creata da Paul Hoffman. L'ambientazione è medievale, cavalleresca con elementi fantasy molto soft, almeno inizialmente. La religione ha un ruolo predominante grazie al culto del Redentore Impiccato, sorta di divinità adorata dai Redentori che sono una specie di setta sadica che rapisce bambini e li alleva nel terrore per farne spietati soldati. Sappiamo che i Redentori sono da secoli in guerra con gli Antagonisti, ma di loro non ci viene detto nulla, in compenso la guerra di cui leggiamo in questo primo capitolo è quella che esplode contro i Ferrazzi, una casata nobile che governa la splendida città di Memphis. I riferimenti geografici sono spiazzanti, perché crediamo di trovarci in un mondo immaginario (e così è), ma poi leggiamo di città chiamate appunto Memphis, Kiev etc e soprattutto troviamo un riferimento al culto cristiano e a Gesù. Insomma, ci ritroviamo di fronte ad un misto di fatti storici veri e di finzione. Il protagonista è il giovane Thomas Cale, che dopo aver ucciso un redentore riesce a scappare dal Santuario, la fortezza-monastero dove è stato rinchiuso per tutta la sua breve vita. Insieme agli amici Kleist ed Henri, Cale trova rifugio a Memphis, sotto l'ala protettiva del prefetto Vipond che è intenzionato a sfruttarne le capacità in ambito militare. Tra risse e attentati, Cale darà prova della sua forza, della sua abilità tattica e si rivelerà fondamentale nel proteggere la vita della bella Arbell Collo di Cigno, che dopo un'iniziale diffidenza si innamorerà di lui. Il ritmo della narrazione è frenetico e il romanzo si legge in un soffio, tranne forse quando l'autore descrive la battaglia tra Redentori e Ferrazzi. Nel complesso, l'ho trovato molto interessante e sicuramente leggerò il seguito.

Booktrailer



mercoledì 23 aprile 2014

Up and down

Non lo credevo possibile, ma è passato già un anno da quando ho smesso. Forse l'unica cosa positiva del 2013 è stato proprio l'addio alle bionde e se ce l'ho fatta io, possono riuscirci tutti.

martedì 22 aprile 2014

Cinema: Hugo Cabret, di Martin Scorsese

Hugo Cabret (2012) di Martin Scorsese. Con Ben Kingsley, Sacha Baron Cohen, Asa Butterfield, Chloe Moretz, Ray Winstone, Emily Mortimer, Jude Law, Johnny Depp, Michael Pitt, Christopher Lee, Michael Stuhlbarg, Helen McCrory, Richard Griffiths, Frances de la Tour, Angus Barnett, Gulliver McGrath, Edmund Kingsley, Eric Moreau, Mihai Arsene, Emil Lager, Shaun Aylward.

Ecco uno straordinario omaggio di Martin Scorsese al pioniere del cinema Georges Méliès: magistralmente interpretato da Ben Kingsley (Méliès) in questo film che è una delizia per gli occhi e per il cuore, seguiamo passo passo il giovane e tenerissimo orfano Hugo, un monello parigino in cerca di risposte, attraverso la stazione dei treni dove abita e ripara gli orologi della torre e lungo le vie di una Parigi di inizio secolo piena di magia, di arte e di poesia. Mi sono commossa ed emozionata ed ho avuto la possibilità di vedere delle rarissime immagini di cinema muto che altrimenti mai avrei visto. Il cinema come dovrebbe essere. Voto: 10

lunedì 21 aprile 2014

Promemoria


Fino al 3 maggio il 25% di sconto su 50 romanzi editi da Tea. Il catalogo completo QUI.

domenica 20 aprile 2014

Painting of the day

Édouard Manet, Le Déjeuner sur l'herbe (1863)

sabato 19 aprile 2014

Cinema: Shelter, di Marlind & Stein



Shelter. Identità paranormali (2011), di Måns Mårlind, Björn Stein. Con Julianne Moore, Jonathan Rhys-Meyers, Frances Conroy, Brooklynn Proulx, Nathan Corddry, KatiAna Davis, Michael Graves, Rick Applegate, Nicole Leigh Belle, Aaron Bernard, Jim Brough, Carl Clemons, John W. Iwanonkiw, Tamara Johnson, Jeffrey Jones, William Kania, Drew Levinson, Stephanie Macdougall, David Dale McCue, Chaz Moneypenny, John Peakes, Kyle Quinn, Charles David Richards, Steven Rishard, Charles Techman, Brian Anthony Wilson, Giovanna Yannotti, Jeffrey DeMunn Titolo originale Shelter.

Thiller psicologico con sfumature paranormali, interpretato dalla strana coppia Julienne Mooore, una psicologa, e Jonathan Rhys-Meyers, paziente disturbato dalla sue multiple personalità. Non male, ma non eccelso. Voto: 7

venerdì 18 aprile 2014

Libri: Luna di miele a Parigi, di Jojo Moyes

Titolo: Luna di miele a Parigi
Titolo originale: Honeymoon in Paris
Autore: Jojo Moyes
Casa editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2014
Codice ISBN: 978-88-04-63603-8
Dove e quando: Parigi,  2002; Parigi, 1912

L'Incipit
Liv Halston si tiene saldamente al parapetto della Torre Eiffel, abbracciando con lo sguardo l'intera Parigi che si estende sotto di lei attraverso la rete di protezione a losanghe, e si chiede se qualcuno abbia mai passato una luna di miele disastrosa come la sua.

Cosa ne penso
Jojo Moyes è una di quelle autrici che vorrei aver scoperto prima. Il suo stile è fresco e spiritoso, ma allo stesso tempo sofisticato. Luna di miele a Parigi è un piccolo, delizioso romanzo che ti porta fin dalla prima pagina a Parigi ed indietro nel tempo a quando i pittori erano le vere star. Due coppie innamorate in epoche diverse sono in luna di miele nella città più romantica del mondo, ma scopriranno presto che per far funzionare una relazione ci vuole qualcosa in più della passione. A quanto pare questo è il prequel del nuovo romanzo della Moyes La ragazza che hai lasciato, che sicuramente cercherò di procurarmi al più presto.

giovedì 17 aprile 2014

RIP: Gabriel García Márquez (1927-2014)

Gabriel José de la Concordia García Márquez (6 marzo 1927-17 aprile 2014)
Ciao Gabo, grazie per i bei momenti trascorsi insieme.

Cinema: L'uomo senza sonno, di Brad Anderson


L'uomo senza sonno (2004) di Brad Anderson. Con Christian Bale, Jennifer Jason Leigh, Aitana Sánchez-Gijón, John Sharian, Michael Ironside, Larry Gilliard Jr, Reg E. Cathey, Anna Massey, Matthew Romero Moore, Robert Long, Colin Stinton, Craig Stevenson, Ferran Lahoz, Jeremy Xido, Norman Bell Titolo originale El maquinista. 

Visto in tv. E' un film un po' vecchiotto, ma sempre bello da vedere con un Christian Bale da paura, quasi irriconoscibile per l'estrema magrezza ai limiti dell'anoressia. Se i sensi di colpa facessero a tutti quest'effetto non ci sarebbe bisogno di una legge per l'omicidio stradale. Bello, senza se  e senza ma. Voto: 9

mercoledì 16 aprile 2014

Libri: L'archivio proibito, di Brad Meltzer

Titolo originale: The inner circle
Autore: Brad Meltzer
Casa editrice: Garzanti
Anno di pubblicazione: 2011
Codice ISBN: 978-88-11-68393-3
Dove e quando: Washington, futuro prossimo


L'Incipit
Sapeva che quella stanza era fatta per custodire segreti. Grandi segreti. La valigetta del Watergate era stata aperta in una saletta come quella. Lo stesso dicasi per i rapporti sull'11 settembre. Sapeva che quella stanza-a volte chiamata Deposito o la Cripta-conteneva i segreti presidenziali e nazionali, e i cosiddetti segreti in legno di pino, cioè quelli racchiusi nelle casse da morto.

Cosa ne penso 
Presentato come un thriller elettrizzante, io personalmente leggendolo mi sono annoiata a morte. Per essere esatti, non vedevo l'ora che finisse, ma me lo sono trascinato per quasi una settimana, giusto per capire come andava a finire. Il protagonista Beecher è un archivista della Casa Bianca. Per aiutare la sua amica d'infanzia Clementine e fare bella figura con lei commette un'imprudenza e si mette nei casini, causando anche la morte dell'amico Orlando. Tutto comincia con un piccolo tour privato nella saletta di lettura riservata niente popò di meno che al presidente degli Stati Uniti, un fantomatico Orson Wallace successore di Barak Obama, ma quando una tazza di caffé viene accidentalmente rovesciata si scatenano una serie di eventi che porteranno il povero Beecher a scoprire un complotto vecchio di 26 anni in cui è coinvolto proprio il presidente e la sua cerchia di fedelissimi (il Culper Ring). Una noia pazzesca. Menomale che l'ho preso in biblioteca!

Opere e autori citati
Don Chiosciotte, Il buio oltre la siepe, Frankenstein, Cent'anni di solitudine.

Perle di saggezza
Ci sono persone, nella vita di ognuno, capaci di risvegliare ricordi antichi. E ce ne sono altre, con cui hai condiviso momenti importanti-il primo bacio, il primo amore, la prima volta-che al solo vederle fanno scoccare una scintilla...e qualcosa di persino più potente. Fanno balenare possibilità. E l'impressione che, potendo tornare indietro, la vostra vita si svilupperebbe in maniera molto diversa.

martedì 15 aprile 2014

Cinema: In Time, di Andrew Niccol

In Time (2012), di Andrew Niccol. Con Justin Timberlake, Amanda Seyfried, Cillian Murphy, Vincent Kartheiser, Olivia Wilde, Alex Pettyfer, Johnny Galecki, Matthew Bomer, Rachel Roberts, Yaya DaCosta, Toby Hemingway, Ethan Peck, Elena Satine, Bella Heathcote, DeVaughn Nixon, Collins Pennie, Melissa Ordway, Aaron Perilo, Jessica Parker Kennedy, Emma Fitzpatrick, Korrina Rico, Christoph Sanders, Trever O'Brien Titolo originale In Time.

Visto in tv ieri. Non ci potevo credere che in Mediaset dessero un film  così bello proprio di lunedì con il Grande Bordello sulla rete ammiraglia! Comunque, gran bel film di fantascienza, con Justin Timberlake (bravo, bello, canta, balla, recita, sa fare tutto tutto), Amanda Seyfried e Cillian Murphy. In un lontano futuro in una città non meglio definita il bene più prezioso degli esseri umani è il tempo: chi ne ha troppo vive con lentezza e chi ne ha pochissimo vive di corsa per non morire. L'unico modo per i protagonisti di salvarsi è di rubare nelle banche del tempo e ridistribuire a chi ne ha bisogno. Voto: 7

lunedì 14 aprile 2014

Canzoni: God bless the child, di Billie Holiday

Acquisti compulsivi

Porto a casa:
Dizionario russo, 6,90 euro
I love cooking vegetariano, 3,90 euro
Come le mosche d'autunno, 4,90 euro

giovedì 10 aprile 2014

Libri: Cinquanta sfumature di grigio, di E. L. James

Titolo originale: Fifty shades of grey
Autore: E. L. James
Casa editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2011
Codice ISBN: 978-88-04-63253-5
Dove e quando: Seattle, giorni nostri


L'Incipit
Mi guardo allo specchio, arrabbiata e delusa. Al diavolo i miei capelli, che non vogliono saperne di stare a posto, e al diavolo Katherine Kavanagh, che si è ammalata e mi sottopone a questa prova. Dovrei studiare per gli ultimi esami, che saranno la settimana prossima, e invece eccomi qui a cercare di domare questa chioma ribelle.

Cosa ne penso
Ebbene sì, lo confesso, anch'io ho ceduto alla tentazione! Di solito, quando sento parlare di bestseller o di casi editoriali "clamorosi" parto prevenuta e sento subito la puzza di sola, però in questo caso il successo è meritato perché il prodotto è ben confezionato e si fa leggere e inoltre io sono da sempre un'amante del genere erotico/libertino quindi alla fine non potevo non leggerlo. Onestamente? Pensavo peggio. Certo, non un capolavoro, ma si legge scorrevolmente e rispetta tutti i canoni del genere. La protagonista femminile è ovviamente una fanciulla in fiore, innocente, ingenua e un po' imbranata mentre il protagonista maschile manco a dirlo è il classico bello e dannato, ricco sfondato, capace di fare qualsiasi cosa gli frulli per la testa, se poi aggiungiamo quel pizzico di mistero che aleggia sui primi anni della sua infanzia e che sarebbe alla base delle sue perversioni, il gioco è fatto e subito viene voglia di correre al supermercato a comprare il secondo romanzo della trilogia per capire che gli è successo (rigorosamente in edizione economica, però!). Peccato per l'abuso di alcune espressioni che compaiono un po' ovunque nel testo (tipo che lui è un maniaco del controllo, che la dea interiore di lei esulta etc) e che rendono veramente troppo ripetitivo il racconto (vedi anche palloso), mentre passerà alla storia la frase <<Io non faccio l'amore, io fotto senza pietà>>. La parte delle email è perfino divertente e la descrizione degli amplessi è efficace; ci sono continui riferimenti musicali (soprattutto i classici Chopin, Verdi, Pachelbel, Delibes ma anche più terra terra, come Britney Spears e i Kings of Leon ) e letterari (su tutti la Tess of the D'Ubervilles di Thomas Hardy, che non ho letto e La signora delle Camelie di Alexandre Dumas).

Nel complesso, questo primo capitolo mi è piaciuto e finalmente ho capito perché l'anno scorso vedevo ovunque gente con in mano 'sto libro. All'autrice si deve dare atto di aver sdoganato il genere erotico e di aver tolto alla pratica del bondage quella patina di squallore che normalmente le viene attribuita. Per la cronaca nel 2015 uscirà il film tratto dal libro, la cui regia è affidata a Sam Taylor-Johnson, Christian Grey verrà interpretato da quel bocconcino niente male di Jamie Dornan, mentre il ruolo di Anastasia Steele è stato dato a Dakota Johnson (figlia di Melanie Griffith e Don Johnson): da quel che ho potuto vedere, anche il film promette bene.

Perle di saggezza
Un uomo che acquisisce la capacità di prendere pieno possesso della propria mente è in grado di prendere possesso di qualsiasi altra cosa a cui abbia diritto. Andrew Carnegie

martedì 8 aprile 2014

Acquisti compulsivi


Porto a casa:
Inferno, di Dan Brown, 5,00 euro
Luna di miele a Parigi, di Jojo Moyes, 3,90

lunedì 7 aprile 2014

sabato 5 aprile 2014

Cinema: The Moth Diaries, di Mary Harron


The Moth Diaries (2011) di Mary Harron. Con Lily Cole, Scott Speedman, Sarah Bolger, Sarah Gadon, Valerie Tian, Melissa Farman, Judy Parfitt, Anne Day-Jones, Laurence Hamelin, Gia Sandhu.

Visto ieri in tv, non male.. Atmosfere inquietanti, bella l'ambientazione, belli i rimandi letterari al Dracula di Stoker e a Carmilla di Le Fanu, interessanti le implicazioni psicologiche. Lily Cole qui sembra veramente un essere soprannaturale. Voto: 7

venerdì 4 aprile 2014

giovedì 3 aprile 2014

Cinema: Anamorph, di Henry Miller



Anamorph (2009) di Henry Miller. Con Willem Dafoe, Scott Speedman, Peter Stormare, Clea Duvall, Don Harvay, Amy Carlson.

Il solito serial killer è convinto che i suoi efferati omicidi siano opere d'arte. Il poliziotto che lo deve acchiappare è alcolizzato e depresso e ormai non ce la fa più. Giuro che se non fosse stato per Willem Dafoe e Peter Stormare avrei cambiato canale. Voto 6

mercoledì 2 aprile 2014

Libri: La misteriosa morte del ladro di pergamene, di Jeri Westerson

Titolo originale: Veil of lies
Autore: Jeri Westerson
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2008
Codice ISBN: 978-88-541-6203-7
Dove e quando: Londra, 1384

L'Incipit
La pioggia non lo infastidiva, anche se a Londra era più fitta e forte che in campagna. Carica del tanfo cittadino, cadeva in violenti scrosci che pizzicavano la pelle. Il cappuccio di Crispin se la passava male: le gocce gli colavano lungo la testa in lunghi rivoli e formavano una pozza ai suoi piedi. Non andava meglio al mantello, avvolto intorno alle spalle tremanti come un drappo bagnato e pesante. Ma nemmeno questo lo infastidiva.

Cosa ne penso
I presupposti per amare questo libro ci sarebbero, eppure alla storia manca qualcosa e finita la lettura si ha come la sensazione di aver subito scordato di che cosa parlava il romanzo. Crispin Guest, cavaliere decaduto che per sopravvivere si mette a fare "l'investigatore privato" nella Londra medioevale di re Riccardo, sicuramente è un personaggio interessante, ben delineato, che riesce subito simpatico al lettore  in virtù delle sue debolezze (le donne soprattutto!) e delle sue innumerevoli sfighe (prende botte da orbi ad ogni capitolo), però da solo non basta a fare di questo romanzo un successone. Il romanzo è ben confezionato, c'è come dicevo, un personaggio maschile forte, un comprimario/aiutante simpatico, come nella migliore delle tradizioni letterarie (il servo Jack) e la donzella pericolosa e in pericolo, ci sono i complotti di corte, gli intrighi, un assassino da scovare e una misteriosa reliquia da ritrovare (il mandilion, che tanto ricorda la sindone) eppure niente, non ci sia appassiona. Io l'ho letto bene e in fretta e altrettanto in fretta l'ho riposto sullo scaffale. Leggerei anche il seguito della serie, ma di sicuro non mi precipiterei in libreria a comprarlo.


martedì 1 aprile 2014

Cinema: La maschera di cera, di Jaume Collet-Serra


La maschera di cera (2005), di Jaume Collet-Serra. Con Paris Hilton, Chad Michael Murray, Brian Van Holt, Jared Padalecki, Jon Abrahams, Robert Richard, Elisha Cuthbert. Titolo originale House of Wax. 

Visto ieri in tv questo filmetto horror che vanta un cast giovanissimo con due fighetti niente male: Chad Muchael Murray, star della serie tv più pallosa che io abbia mai visto (One Tree Hill, per la cronaca) e Jared  "Winchester" Padalecki (Supernatural). E poi c'è Paris Hilton che fa la bionda un po' sgualdrina. Niente di che, però sempre meglio del Grnde Fratello.

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.