domenica 30 marzo 2014

Promemoria


Dal 20 marzo al 19 aprile c'è il 25% di sconto su tutto il catalogo Guanda disponibile qui

Acquisti compulsivi

Porto a casa:
La scuola dei maghi, 10,00 euro
Tempesta di spade, 10,00 euro

sabato 29 marzo 2014

venerdì 28 marzo 2014

Libri: David Golder, di Irène Némirovsky

Titolo: David Golder
Autore: Irène Némirovsky
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione:
Codice ISBN: 978-88-541-4672-3
Dove e quando: Parigi, 1926

L'Incipit
No disse Golder
Alzò all'improvviso il paralume, in modo da far ricadere tutta la luce della lampada sul volto di Simon Marcus, seduto di fronte a lui dall'altra parte del tavolo. Per un istante guardò le pieghe, le rughe, che correvano su tutto il viso scuro e allungato delluomo come su acque cupe, agitate dal vento, ogni volta che le sue labbra o le palpebre si muovevano.

Cosa ne penso
A differenza dei precedenti romanzi della Némirosky, qui il protagonista assoluto è un uomo, David Golder, perfetto rappresentante della borghesia ebrea ante guerra. Golder, arricchitosi grazie ad alcuni investimenti nel petrolio, pensa solo a lavorare ed accumulare soldi, ma quando l'amico e socio Marcus si toglie la vita comincerà a riflettere sulla propria esistenza e a sentire che anche per lui la fine è vicina. Un terribile dolore al braccio e un perenne senso di soffocamento sono i primi segnali che il cuore ha ceduto al troppo lavoro e alla vecchiaia, mentre gli unici affetti della sua vita, la moglie Gloria e la figlia Joyce, sembrano volerlo spremere fino all'ultimo quattrino. L'autrice non fa concessioni a questo self-made man di inizio secolo e ci regala ancora una volta un piccolo gioiello di narrativa.

Acquisti compulsivi

Porto a casa:
Amore liquido, 9,50 euro
Vita liquida, 9,00 euro


martedì 25 marzo 2014

Cinema: Safe House, di Daniel Espinosa


Safe House. Nessuno è al sicuro (2012) di Daniel Espinosa. Con Denzel Washington, Ryan Reynolds, Vera Farmiga, Brendan Gleeson, Sam Shepard. Rubén Blades, Nora Arnezeder, Robert Patrick, Jake McLaughlin, Liam Cunningham, Fares Fares Titolo originale Safe House. 

Visto ieri sera in tv. Spy story ambientata in Sudafrica, ha per attori principali quel gran bel vedere di uomo che è Denzel Washington, ex agente della Cia super ricercato, e Ryan Reynolds, pivellino in attesa di promozione che ha il compito di tenerlo al sicuro dai dei sicari. La trama è buona anche se prevedibile e l'azione c'è al punto giusto e il palinsesto non offriva di meglio. Voto: 7

lunedì 24 marzo 2014

Libri: La regina dei draghi, di George R. R. Martin

Titolo originale: A Clash of King
Autore: George R.R. Martin
Casa editrice: Mondadori
Anno di pubblicazione: 1999
Codice ISBN: 978-88-04-51061-1

L'Incipit
Più lo fai aspettare, peggio sarà per te, l'avvertì Sandor Clegane. Sansa cercò di affrettarsi. Inutile: le sue dita continuarono a impigliarsi tra nodi e bottoni. Il Mastino parlava sempre in tono rude ma, questa volta, nel modo in cui lui la stava guardando, c'era qualcosa che la riempiva di terrore.

Cosa ne penso
Quarto capitolo della saga, non ho saputo resistere e me ne sono sparata un'altro. Siamo nel pieno della battaglia per il Trono di  Spade: Stannis ha fatto fuori Renly, Tywin Lannister ha fatto fuori Stannis e salvato Approdo del re, Jeoffrey ha rotto il fidanzamento con Sansa per una più conveniente unione; Arya riesce a scappare con Gendry (il fabbro figlio bastardo del defunto Robert Baratheon) e medita tremenda vendetta contro tutti i nemici degli Stark. Theon Greyjoy ha vilmente tradito Robb e tutti gli Stark, assediando Grande Inverno e costringendo Bran alla fuga. Jon Snow oltre la barriera non se la passa meglio ed è costretto a tradire i Guardiani della notte per essere risparmiato da i bruti di Mance Rayder (ma almeno ha incontrato la bella Ygritte). In questo capitolo Cersei guadagna un po' della mia simpatia: in fondo, anche lei è una vittima degli uomini. Sarà che la Mondadori fa lo sconto del 25% su tutti gli oscar, ma dubito che aspetterò ancora dell'altro per acquistare il quinto volume delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, anche perché vorrei andare di pari passo con la serie tv e se non erro questa parte corrisponde ancora alla terza stagione. 

sabato 22 marzo 2014

Cinema: Supercondriaco, di Dany Boon



Supercondriaco. Ridere fa bene alla salute (2014) di Dany Boon. Con Dany Boon, Kad Mérad, Alice Pol, Jean-Yves Berteloot, Judith El Zein, Marthe Villalonga, Valérie Bonneton, Bruno Lochet Titolo originale Supercondriaque. 

E' risaputo, i francesi fanno bene il formaggio, lo champagne e le commedie divertenti e questa è una di quelle. La prima parte del film è esilarante, la seconda parte invece perde un po' di brio, ma è ugualmente gradevole. Mi sono fatta delle grasse, grosse risate (e sa solo dio quanto io ne abbia bisogno). Voto 7

mercoledì 19 marzo 2014

martedì 18 marzo 2014

Libri: I sotterranei della cattedrale, di Marcello Simoni

Autore: Marcello Simoni
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2013
Codice ISBN: 978-88-541-5150-5
Dove e quando: Urbino, 1789

L'Incipit
L'uomo attese con pazienza il calare delle tenebre, poi uscì dal suo nascondiglio e attraversò al buio le logge di Raffaello, che sorgevano presso la residenza invernale del pontefice. Non potè soffermarsi ad ammirare gli arabeschi del grande pittore urbinate e proseguì a passo svelto senza l''ausilio di una lanterna, per timore di allertare eventuali guardiani.

Cosa ne penso
Giovane autore italiano, Marcello Simoni ha ottenuto un discreto successo con Il mercante dei libri maledetti, per il quale ha anche vinto il Premio Bancarella. Per me questo è il suo primo romanzo e devo ammettere di essere rimasta affascinata dallo stile semplice, ma non banale della sua narrazione. Ambientato ad Urbino alla fine del '700, ha per protagonista Vitale Federici, che si ritrova ad indagare sulla misteriosa morte del suo professore di filosofia. C'è la storia, c'è il mistero, c'è la suspence. Gradevole lettura disimpegnata, sicuramente di Simoni leggerò altro.

lunedì 17 marzo 2014

Libri: Il ballo, di Irène Némirovsky

Titolo: Il ballo
Titolo originale: Le bal
Autore: Irène Némirovsky
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2013
Codice ISBN: 978-88-541-5145-1
Dove e quando: Parigi, anni '30

L'Incipit
La signora Kampf entrò nello studio richiudendosi dietro la porta in maniera così brusca che tutte le gocce del lampadario di cristallo, mosse dalla corrente d'aria, si misero a suonare un tintinnio puro e leggero di sonaglio. Ma Antoinette non aveva smesso di leggere, tanto china sullo scrittoio da toccare il libro con i capelli. Sua madre si mise ad osservarla per un pò senza parlare; poi le si piantò davanti a braccia conserte.

Cosa ne penso
Quasi un racconto, questo romanzo della Némirovsky (che giustamente la Newton pubblica in edizione super economica), in cui però sono racchiusi tutti i temi cari alla scrittrice di origine russa, il denaro, la mondanità, ma soprattutto il rapporto perverso che intercorre tra la madre e la figlia, come già avveniva in Jezabel. Peccato che sia morta troppo presto, la Nemirovsky.

Acquisti compulsivi

Porto a casa:
Il vino della solitudine, 4,90 euro
Dexter, il vendicatore, 9,50 euro

sabato 15 marzo 2014

Libri: Il custode del libro dei sogni, di Juan Carlos Martinez Barrio

Titolo: Il custode del libro dei sogni
Titolo originale: El libro de los suenos
Autore: Juan Carlos Martinez Barrio
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2005
Codice ISBN: 978-88-541-4990-8
Dove e quando: Burgos, Spagna, 1929

L'Incipit
Sebbene nessuna circostanza particolare mi costringa a farlo e, anzi, provi un immenso dolore, sento il dovere di riferire gli eventi che accaddero in epoche ormai lontane -non per questo, però, dimenticate-eventi che hanno profondamente segnato la mia vita.

Cosa ne penso
Ismael Velasco, un bibliotecario disoccupato, si mette a commerciare libri antichi con l'amico Gustavo ed in questo modo entra in possesso di un misterioso libro. Quando l'amico viene trovato morto ed accusato di aver ucciso una donna, Ismael decide di indagare sulle ragioni che hanno spinto l'amico al suicidio, scoprendo che il misterioso volume è maledetto. Non certo un capolavoro, ma questa è una di quelle letture gradevoli e disimpegnate che vanno benissimo per una serata invernale sprofondati in poltrona col pigiamone di flanella. 

venerdì 14 marzo 2014

Cinema: Snowpiercer, di Bong Joon-ho


Snowpiercer (2014), di Bong Joon-ho. Con Chris Evans, Kang-ho Song, Ed Harris, John Hurt, Tilda Swinton,  Jamie Bell, Octavia Spencer, Ko A-sung, Kenny Doughty, Ewen Bremner. Titolo originale Seolguk-yeolcha. 

Presentato come il più costoso film mai prodotto in Corea, Snowpiercer è un bel fumettone fantascientifico, dal cast di tutto rispetto. Ambientato in un treno superveloce che sfreccia senza fermarsi mai in un mondo ricoperto dai ghiacci (colpa dell'uomo, eh, come sempre) vede ribellarsi i passeggeri di coda contro quelli di testa. Il finale sembra lieto, ma non lo è per nulla. Menzione speciale per Luke Pasqualino che i più ricorderanno in Skins (ho faticato a riconoscerlo). Voto 8

mercoledì 12 marzo 2014

mercoledì 5 marzo 2014

Cinema: La grande bellezza, di Paolo Sorrentino

La grande bellezza (2013), di Paolo Sorrentino. Con Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli, Carlo Buccirosso, Iaia Forte, Pamela Villoresi, Galatea Ranzi, Anna Della Rosa, Giovanna Vignola, Roberto Herlitzka, Massimo De Francovich, Giusi Merli, Giorgio Pasotti, Massimo Popolizio, Isabella Ferrari, Franco Graziosi, Sonia Gessner, Luca Marinelli, Dario Cantarelli, Ivan Franek, Anita Kravos, Luciano Virgilio, Vernon Dobtcheff, Serena Grandi, Pasquale Petrolo, Giorgia Ferrero, Aldo Ralli, Ludovico Caldarera, Maria Laura Rondanini.

Visto in tv, fresco fresco di vittoria dell'oscar. L'avrei voluto vedere al cinema, ma per fortuna quand'è uscito avevo altro a cui pensare così ho risparmiato 7 euro. Facile vincere premi a carrettate quando punti tutto sulla bellezza della città eterna, però la trama lascia molto a desiderare e i personaggi sono di un depresso che vien voglia di suicidarsi, e poi noioso, noioso, noioso e per certi versi anche incomprensibile (ma  la suora?). Inutile che si offendano alle critiche, regista e attore, sono meritate. Sulla vittoria dell'oscar, niente da dire perché in fondo ha vinto Roma, che è pur sempre la nostra capitale, ma è me proprio non è piaciuto. Voto: 5

sabato 1 marzo 2014

Cutest blog: Le insolite cose


E' bello tornare a cazzeggiare sul web dopo così tanto tempo e scovare questi orecchini da "urlo" (per inciso, più o meno la stessa espressione che ho io da un anno a questa parte). Li troverete su Le insolite cose, ma non ho ancora capito se si possono comprare. Comunque, ho deciso che li voglio.

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.