mercoledì 26 novembre 2014

Libri: I custodi della biblioteca, di Glenn Cooper

Titolo originale: The Librarians
Autore: Glenn Cooper
Casa editrice: Tea
Anno di pubblicazione: 2012
Codice ISBN: 978 88 502 3736 4
Dove e quando: Inghilterra, 2026

L'Incipit
<<Tieni ben salda quella lanterna!>> ordinò il vecchio alla ragazza. Il vento ululava e le pallide nuvole illuminate dalla luna saettavano nel cielo come vascelli in mezzo alla burrasca. Il mare ribolliva e rumoreggiava. Sostenuti da una robusta dose di rum, due uomini stavano scavando una buca. Era gennaio, e la terra era dura, ghiacciata.

Cosa ne penso
Dopo una lettura pesante come quella appena terminata, avevo bisogno di qualcosa di leggero quindi cosa c'è di meglio di un thriller fantapolitico? Il protagonista di questo romanzo di Glenn Cooper è Will Piper, ex agente dell'FBI in pensione che non chiede di meglio che starsene a pescare sulla sua barca in Florida, ma che deve suo malgrado rimettersi in azione quando il figlio Philip sparisce misteriosamente. Piper anni addietro è stato costretto a divulgare il segreto della Biblioteca di Vectis, custodita nell'Area 51 e adesso dovrà fare lo stesso con la biblioteca di Pinn, un luogo in cui inquietanti scrivani dai capelli rossi e gli occhi verdi sempre ingrifati continuano a predire il giorno della morte di tutti gli esseri umani. Insomma, magari a qualcuno piace questo genere di romanzi, io personalmente li considero pura narrativa di svago, senza gloria e senza infamia, di cui mi dimentico non appena voltata l'ultima pagina. Come dicevo all'inizio, ideale per riprendersi da una lettura troppo impegnativa.

2 commenti:

  1. Ho letto la prima puntata e mi è piaciuta un sacco. Questo è tra le prossime letture.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Invece per me questo era il primo di Glenn Cooper...tutto sommato non mi è dispiaciuto!

      Elimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.