martedì 16 settembre 2014

Libri: Sospetto e sentimento, di Carrie Bebris

Titolo: Sospetto e sentimento o lo specchio misterioso
Titolo originale: Suspense and Sensibility or First Impressions revisited
Autore: Carrie Bebris
Casa editrice: Tea
Anno di pubblicazione: 2005
Codice ISBN: 978 88 502 1511 9
Dove e quando: Inghilterra, 1813

L'Incipit
Accidenti a questo baccano infernale! mormorò Sir Francis Dashwood, anche se nessuno poteva sentirlo. Sedeva solo, infatti, nella sua camera da letto, circondato dall'opulenza di cui aveva goduto per tutta la vita, ma patendo la sofferenza e la disperazione di tutti coloro che sono consapevoli di avere ancora pochi anni da trascorre su questa terra. Il tempo non era più a sua disposizione. Una volta, quando ne aveva avuto in abbondanza, lo aveva consumato senza ritegno, come qualunque altro bene. Ormai, però, gliene rimaneva una provvista davvero esigua.

Cosa ne penso.
Secondo romanzo della saga di Carrie Bebris basata sui personaggi e le vicende ideate da Jane Austen. Questa volta Mr. Darcy e sua moglie Elizabeth Bennet sono a Londra per trovare un marito alla sorella minore di lei, Kitty. Tutto sembra andare per il meglio e la coppia di neo sposi trova un candidato ideale in Mr. Dashwood, ma subito dopo il fidanzamento, il gentiluomo di cui Kitty si è innamorata sembra improvvisamente cambiare atteggiamento ed addirittura aspetto, cominciando a comportarsi in modo prima strano, poi disonorevole fino a causare la rottura del legame. Mr. Darcy e consorte, aiutati dal Professor Randolph, investigheranno per riuscire a capire cosa sta accadendo al loro giovane amico, scoprendo infine che a causare le stranezze di Mr. Dashwood è un antico manufatto. Godibile quanto il primo romanzo, se non si storce troppo il naso di fronte a questa rivisitazione in chiave soprannaturale dei romanzi austiniani.

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.