domenica 25 maggio 2014

Libri: Il giardino delle farfalle notturne

Titolo originale: The garden of last days
Autore: Andre Dubus III
Casa editrice: Piemme
Anno di pubblicazione: 2008
Codice ISBN: 978-88-566-0274-6
Dove e quando: Florida, 2001

L'Incipit
April guidava in direzione nord su Washington Boulevard nella calura del tardo pomeriggio. Superò una serie di complessi residenziali nascosti da acacie e cedri, da cui i rami ondeggiavano nastri di muschio simili a ragni morti. Stringeva tra le gambe il bicchiere di caffé che aveva comprato alla stazione di servizio Mobil uscendo dalla città, ancora troppo bollente per essere bevuto. Il sole che splendeva sul golfo del Messico la colpì di lato abbagliandola, una cosa prevedibile, come il fatto che Jean era stata ricoverata e ora non c'era nessuno che badasse a Franny e nessuna possibilità di telefonare al Puma Club per darsi malata. 

Cosa ne penso
Un aspirante kamikaze, una spogliarellista, un marito violento, una donna ipocondriaca e un buttafuori sono i protagonisti di questo romanzo di Andre Dubus III, già autore de La casa di sabbia e nebbia, romanzo che io ho particolarmente amato. Siamo in Florida, nel 2001 e questi personaggi che apparentemente non hanno niente in comune, si incrociano alla vigilia della più grande strage degli Stati Uniti, l'attentato alle Torri Gemelle. Solo alla fine si capisce che si tratta proprio di quella tragedia, perché per tutto il romanzo siamo focalizzati sulla storia di April in arte Spring, madre single che si spoglia per dare alla figlioletta una vita migliore. Anche qui abbiamo una figura di donna fragile eppure forte, costretta a tirar fuori le unghie per sopravvivere in un mondo che pare non dare scampo ai più deboli. Anche qui torna il tema dello scontro tra Occidente e Oriente, la velata, ma non troppo, critica dell'autore al capitalismo sfrenato e al sistema di valori americano contrapposto alla cultura araba/musulmana e alla difficoltà di integrazione degli immigrati. Difficile prendere partito, decidere chi a torto e chi no: la questione sembra irrisolvibile e rimane irrisolta. Bellissimo romanzo anche questo.

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.