mercoledì 16 aprile 2014

Libri: L'archivio proibito, di Brad Meltzer

Titolo originale: The inner circle
Autore: Brad Meltzer
Casa editrice: Garzanti
Anno di pubblicazione: 2011
Codice ISBN: 978-88-11-68393-3
Dove e quando: Washington, futuro prossimo


L'Incipit
Sapeva che quella stanza era fatta per custodire segreti. Grandi segreti. La valigetta del Watergate era stata aperta in una saletta come quella. Lo stesso dicasi per i rapporti sull'11 settembre. Sapeva che quella stanza-a volte chiamata Deposito o la Cripta-conteneva i segreti presidenziali e nazionali, e i cosiddetti segreti in legno di pino, cioè quelli racchiusi nelle casse da morto.

Cosa ne penso 
Presentato come un thriller elettrizzante, io personalmente leggendolo mi sono annoiata a morte. Per essere esatti, non vedevo l'ora che finisse, ma me lo sono trascinato per quasi una settimana, giusto per capire come andava a finire. Il protagonista Beecher è un archivista della Casa Bianca. Per aiutare la sua amica d'infanzia Clementine e fare bella figura con lei commette un'imprudenza e si mette nei casini, causando anche la morte dell'amico Orlando. Tutto comincia con un piccolo tour privato nella saletta di lettura riservata niente popò di meno che al presidente degli Stati Uniti, un fantomatico Orson Wallace successore di Barak Obama, ma quando una tazza di caffé viene accidentalmente rovesciata si scatenano una serie di eventi che porteranno il povero Beecher a scoprire un complotto vecchio di 26 anni in cui è coinvolto proprio il presidente e la sua cerchia di fedelissimi (il Culper Ring). Una noia pazzesca. Menomale che l'ho preso in biblioteca!

Opere e autori citati
Don Chiosciotte, Il buio oltre la siepe, Frankenstein, Cent'anni di solitudine.

Perle di saggezza
Ci sono persone, nella vita di ognuno, capaci di risvegliare ricordi antichi. E ce ne sono altre, con cui hai condiviso momenti importanti-il primo bacio, il primo amore, la prima volta-che al solo vederle fanno scoccare una scintilla...e qualcosa di persino più potente. Fanno balenare possibilità. E l'impressione che, potendo tornare indietro, la vostra vita si svilupperebbe in maniera molto diversa.

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.