venerdì 28 marzo 2014

Libri: David Golder, di Irène Némirovsky

Titolo: David Golder
Autore: Irène Némirovsky
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione:
Codice ISBN: 978-88-541-4672-3
Dove e quando: Parigi, 1926

L'Incipit
No disse Golder
Alzò all'improvviso il paralume, in modo da far ricadere tutta la luce della lampada sul volto di Simon Marcus, seduto di fronte a lui dall'altra parte del tavolo. Per un istante guardò le pieghe, le rughe, che correvano su tutto il viso scuro e allungato delluomo come su acque cupe, agitate dal vento, ogni volta che le sue labbra o le palpebre si muovevano.

Cosa ne penso
A differenza dei precedenti romanzi della Némirosky, qui il protagonista assoluto è un uomo, David Golder, perfetto rappresentante della borghesia ebrea ante guerra. Golder, arricchitosi grazie ad alcuni investimenti nel petrolio, pensa solo a lavorare ed accumulare soldi, ma quando l'amico e socio Marcus si toglie la vita comincerà a riflettere sulla propria esistenza e a sentire che anche per lui la fine è vicina. Un terribile dolore al braccio e un perenne senso di soffocamento sono i primi segnali che il cuore ha ceduto al troppo lavoro e alla vecchiaia, mentre gli unici affetti della sua vita, la moglie Gloria e la figlia Joyce, sembrano volerlo spremere fino all'ultimo quattrino. L'autrice non fa concessioni a questo self-made man di inizio secolo e ci regala ancora una volta un piccolo gioiello di narrativa.

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.