mercoledì 22 agosto 2012

Libri: Felicità, di Katherine Mansfield

More about Felicità
Titolo: Felicità
Titolo originale: Bliss and other stories
Autore: Katherine Mansfield
Casa editrice: Bur
Anno di pubblicazione: 1920
Codice ISBN: 88 17 10084 6
Dove e quando: soprattutto Parigi e Londra, ai primi del '900

Cosa ne penso
Seconda raccolta di racconti pubblicati nel 1920 dall'autrice neozelandese morta prematuramente all'età di 35 anni per tubercolosi.  La raccolta comprende 14 racconti brevi in cui la Mansfield descrive l'infanzia e l'universo femminile. Ognuna delle storie narrate sono come dei piccoli tableaux vivants: i bambini giocano in giardino, le donne riassettano casa o prendono il te, i signori fanno lunghe passeggiate fumando sigari, si raccolgono fiori, si sbriga la corrispondenza. Insomma, qui non vengono descritti grandi avvenimenti, ma solo piccoli episodi del quotidiano, spesso attinti dal vissuto della scrittrice. Predominanti in quasi tutti questi racconti è la figura femminile, quasi sempre descritta come fragile ed ingenua, che fatica a trovare un suo posto in un mondo dominato dagli uomini. Su tutti spiccano i personaggi di Beryl (Preludio) che sogna una vita piena ed emozionante mentre è costretta a vivere in campagna, di Mouse (Je ne parle pas français) abbandonata dal fidanzato prima delle nozze, di Bertha Young (Felicità) che scopre il tradimento del marito con una delle sue migliori amiche, di Miss Ada (Sequenze) cantante disoccupata costretta a prostituirsi, o ancora quella della piccola istitutrice che costretta a viaggiare da sola finisce vittima di un orco.

I Racconti
Preludio
Je ne parle pas français
Felicità
Il vento soffia
Psicologia
Sequenze
Un uomo senza carattere
La giornata di Reginald Peacock
Sole e Luna
Feuille d'album
Un cetriolo sottaceto
La piccola istitutrice
Rivelazioni
Evasioni


Opere ed autori citati
Alice nel paese delle meraviglie

Perle di saggezza
Io credo che gli uomini siano come tante valige: riempite di certe cose, spedite, sballottate, gettate in un angolo, posate pesantemente a terra, perdute e ritrovate, d'un tratto mezzo svuotate oppure stipate all'inverosimile, finché l'ultimo facchino le scaraventa nell'ultimo treno, e filano via sferragliando. Ciò non toglie che queste valige possano esse molto affascinati.

Sembra davvero che esista un momento in cui ci si rende conto, per puro caso, di essere apparsi sulla scena proprio nell'attimo in cui si era attesi. Ogni cosa è lì, predisposta, ad aspettarci.

Quando una cosa è andata, è andata. Finita, liquidata. E che vada! Tu ignorala, e consolati, se hai bisogno di consolarti pensa che la cosa che si riconquista non è mai la stessa che si è perduta. E' sempre diversa. Cambia nell'istante in cui ti lascia.

Mi sono posto come norma di vita di non rimpiangere mai nulla, di non guardare indietro. Il rimpianto è un tremendo spreco di energia e non è permesso indulgervi a chi intende fare lo scrittore.

L'Arte non può e non vuole ammettere la povertà.

Il guaio dei nostri scrittori giovani è di essere ancora tanto romantici. Non si può andar per mare senza soffrire il vomito e aver bisogno di una bacinella. Bé, perché non vogliono avere il coraggio di adoperare quella bacinella?

La verità era che, una volta sposata, la donna diventa insaziabile; la verità era che nulla è così fatale per l'artista come il matrimonio, quanto meno finché non si è superata ben bene la quarantina.

E' la solitudine che incute tanto terrore. Turbiniamo nel vuoto come foglie e nessuno sa, nessuno si preoccupa di sapere dove andremo a cascare, in quale nero fiume galleggeremo.

L'autrice


Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.