mercoledì 28 marzo 2012

Drawing apparatus di Robert Howsare


Peccato che il mio giradischi sia rotto da più di una quindicina d'anni sennò proverei a costruirmi una macchina come quella messa a punto dal designer americano Robert Howsare. Per creare questi disegni bastano due piatti, una molletta, carta e penna.



6 commenti:

  1. Mi hanno molto ricordato di un giochino che facevo da bambina, tu non li usavi quella sorta di goniometri in plastica in cui infilavi la punta di una penna e iniziavi a spostarti in un foglio? Cambiando anche colore di penna.
    Venivano pressappoco disegni come questi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma questi giochi li facevo anch'io :) ;*

      Elimina
    2. sì sì ce li avevo anch'io!!! venivano fuori dei cerchi, delle ellissi, usavo le penne colorate così sembravano come dei fiori, purtroppo da allora non li ho mai più ritrovati. Il procedimento in effetti è molto simile ed è stata la prima cosa a cui ho pensato quando ho visto il video, anche se con il giradischi il risultato è più imprevedibile rispetto ad un disegno eseguito a mano. Ottimo occhio orsa :)

      Elimina
  2. carino, però a ritmo di musica sarebbe stato meglio. Ci avrei visto qualcosa di elettronico tipo le cose più melodiche di Aphex Twin.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. who, credo che l'assenza di musica sia voluta per far sentire lo scorrere della penna sulla carta, comunque non sarebbe stato male!

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...