giovedì 5 gennaio 2012

Letto e commentato: Una fantasia del Dottor Ox di Jules Verne

Autore: Jules Verne
Casa editrice: La biblioteca di Repubblica, n. 21
Anno di pubblicazione: 1871
Dove e Quando: nell'immaginaria cittadina di Quiquendone

L'Incipit
Se cercate su una carta delle Fiandre, antica o moderna, la cittadina di Quiquendone, è probabile che non la troverete. Quiquendone è forse una città scomparsa? No. Una città del futuro? Nemmeno. Esiste a dispetto dei geografi, da ottocento o novecento anni. E anzi conta 2393 anime, se vogliamo ammettere un'anima per ogni abitante. E' situata a tredici chilometri e mezzo a nord-ovest di Audenarde e a quindi chilometri e un quarto a sud-est di Bruges, nel cuore delle Fiandre. Il Vaar, piccolo affluente della Schelda, passa sotto i suoi tre ponti, ricoperti da un'antica tettoia medioevale, come a Tournay.

Cosa ne penso
Jules Verne è stato decisamente l'autore della mia infanzia, in assoluto il primo autore di fantascienza che io abbia letto nella mia vita e alla sua penna devo senza dubbio l'amore che nutro per questo genere letterario. Questo brevissimo racconto intitolato Una fantasia del Dottor Ox, 21° racconto uscito nella collana I grandi della narrativa di Repubblica, non raggiunge il livello di opere più corpose quali Ventimila leghe sotto i mari o Il giro del mondo in 80 giorni, ma offre una lettura piacevole e divertente, ideale per chi come me non ha voglia di tenere in mano libri troppo voluminosi.

Siamo nell'immaginario paese di Quiquendone, Fiandre, celebre per la vita placida che i suoi abitanti conducono fin dalla posa della prima pietra nel lontano 1197. A Quiquendone nulla accade, nessuna decisione viene presa, tutti vanno d'amore e d'accordo, ogni cosa è fatta con estrema lentezza: si lascia che gli incendi si spengano da soli, ci si aspetta che le torri storte si raddrizzino come per magia grazie agli slittamenti del terreno, ci si sposa solo dopo aver atteso dieci anni e perfino gli spettacoli teatrali , che normalmente vengono messi in scena nell'arco di una serata, durano giorni e giorni.

Questa placida cittadina viene stravolta dall'arrivo del misterioso Dottor Ox e del suo assistente Ygène, che elegge Quiquendone come luogo ideale per portare a termine i suoi esperimenti scientifici: facendo credere ai notabili del luogo di voler installare l'illuminazione artificiale, in realtà il Dottor Ox mira a stravolgere le vite dei quiquendoniani sottoponendoli a massicce esposizioni di ossigeno.

Accade l'impensabile: coloro che erano sempre andati d'amore e d'accordo iniziano ad insultarsi, i giovani saltano tutte le fasi tradizionali del corteggiamento arrivando a sposarsi dopo appena sei mesi, si viene alle mani per strada e addirittura si decide di muovere guerra al vicino paese di Virgamen per vendicare un torto subito secoli addietro.

L'esperimento verrà bruscamente interrotto da una misteriosa esplosione che distruggerà gli impianti del Dottor Ox e la calma tornerà finalmente nel paesello fiammingo senza che nessuno riesca a spiegarsi cosa sia  accaduto. Si tratta di un racconto molto divertente, pur nella sua brevità, in cui Verne analizza già alla fine dell'800 le implicazioni che intercorrono nel rapporto tra scienza ed etica. Interessante è anche la riflessione che ad un certo punto l'autore fa sugli esperimenti scientifici condotti sugli animali, forse uno dei primissimi ad esprimersi negativamente sulla vivisezione.

Perle di saggezza
L'uomo che muore senza aver mai deciso nulla nella vita si è avvicinato alla conquista della perfezione in questo mondo.

E' probabile che se le rane e i cani venissero consultati avrebbero qualche obiezione contro le pratiche di vivisezione.

Opere citate:
Roberto il Diavolo e Gli ugonotti, di Giacomo Meyerbeer; Guglielmo Tell e Il barbiere di Siviglia, di Gioachino Rossini;  Ritorno degli inviati nella Terra Promessa, di Nicolas Poussain

L'autore

Jules Verne (Nantes,1828-Amiens,1905) è stato uno scrittore francese. È oggi considerato tra i più influenti autori di storie per ragazzi e, con i suoi romanzi scientifici, uno dei padri della moderna fantascienza. Il successo giunse nel 1863, quando si dedicò al racconto d'avventura. Tra i suoi numerosissimi romanzi vi sono Viaggio al centro della Terra, Dalla Terra alla Luna, L'isola misteriosa, Ventimila leghe sotto i mari e Il giro del mondo in ottanta giorni. Alcuni di questi sono poi divenuti film. Jules Verne, con i suoi racconti ambientati nell'aria, nello spazio, nel sottosuolo e nel fondo dei mari, ispirò scienziati ed applicazioni tecnologiche delle epoche successive.

Le sue opere:
Viaggi straordinari 
1861: L'Oncle Robinson
1863: Cinque settimane in pallone
1863: Parigi nel XX secolo
1864: Il conte di Chanteleine
1864: Viaggio al centro della Terra
1865: Dalla Terra alla Luna
1867: Le avventure del capitano Hatteras
1868: I figli del capitano Grant
1870: Intorno alla Luna
1870: Ventimila leghe sotto i mari
1871: Una città galleggiante
1872: Avventure di tre russi e tre inglesi nell'Africa australe
1873: Il paese delle pellicce
1873: Il giro del mondo in 80 giorni
1874: L'isola misteriosa (
1874: Il dottor Oss
1875: I naufraghi del Chancellor
1876: Michele Strogoff
1877: Le Indie nere
1877: Le avventure di Ettore Servadac
1878: Un capitano di quindici anni
1878: Le tribolazioni di un cinese in Cina
1879: I cinquecento milioni della Bégum
1879: I ribelli del Bounty
1879: La casa a vapore (
1881: La Jangada. Ottocento leghe sul Rio delle Amazzoni
1881: Dix heures en chasse pubblicato con Il raggio verde
1882: Il raggio verde
1882: La scuola dei Robinson
1883: Keraban il testardo
1884: Archipel en feu
1884: La stella del Sud
1884: Un biglietto della lotteria
1885: Mathias Sandorf
1886: Robur il conquistatore
1886: Un biglietto della lotteria
1887: Nord contro Sud
1887: La strada per la Francia
1887: Gil Braltar o La strada per la Francia
1888: Due anni di vacanze
1888: Famiglia senza nome
1889: Il castello dei Carpazi
1889: Il mondo sottosopra
1890: César Cascabel
1891: La giornata di un giornalista americano nel 2889
1891: Mistress Branican
1892: Le Château des Carpathes
1893: Claudius Bombarnac
1893: Avventure di un ragazzo
1894: Le mirabolanti avventure di mastro Antifer
1895: L'isola a elica
1896: Clovis Dardentor
1896: Di fronte alla bandiera
1897: La sfinge dei ghiacci
1898: Il superbo Orinoco
1899: Il testamento di uno stravagante
1900: Seconda patria
1900: Il testamento di uno stravagante
1901: Le Beau Danube jaune
1901: Le fantasie di Jean-Marie Cabidoulin
1901: Il villaggio aereo
1902: I fratelli Kip
1903: Borse da Viaggio
1904: Il padrone del mondo
1904: Un dramma in Livonia
1905: Il faro in capo al mondo
1905: L'invasione del mare
1907: L'agenzia Thompson & C.
1906: Il vulcano d'oro
1909: Caccia alla meteora
1910: Il segreto di Wilhelm Storitz

Romanzi non compresi nei Viaggi straordinari
1846: Un prete nel 1839
1847: Jédédias Jamet ou l’histoire d’une succession
1851: Un dramma in Messico
1851: Un dramma in aria
1852: Martin Paz (1852)
1854: Maître Zacharius ou l'horloger qui avait perdu son âme
1855: Un hivernage dans les glace
1859: Voyage en Angleterre et en Écosse
1861: Joyeuses misères de trois voyageurs en Scandinavie
1861: L'Oncle Robinson
1861: Parigi nel XX secolo
1863: Le Humbug

Romanzi postumi
1891: La Journée d'un journaliste américain en 2889,
1891: Aventures de la famille Raton
1893: Monsieur Ré-Dièze et Mademoiselle Mi-Bémol,
1896: Le Beau Danube jaune
1897: En Magellanie
1900: Le Volcan d'or
1901: Le Secret de Wilhelm Storitz
1901: La Chasse au météore
1903: Le Phare du bout du monde
1904: Voyage d’études
1905: Edom
1905: Une ville saharie

2 commenti:

  1. Adoro leggerti perchè imparo sempre qualcosa di nuovo!questo di Verne proprio non lo conoscevo,grazie!

    RispondiElimina
  2. @alex onestamente anche io non conoscevo questo racconto, mi è capitato per le mani quasi per caso e mi ha fatto venire la voglia di rileggermi i classici!

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.