venerdì 2 dicembre 2011

Ultima visione: La pelle che abito, di Pedro Almodovar

Trailer
La pelle che abito (2011) di Pedro Almodóvar. Con Antonio Banderas, Elena Anaya, Marisa Paredes, Jan Cornet, Roberto Álamo, Eduard Fernández, Blanca Suárez, Susi Sánchez, Bárbara Lennie, Fernando Cayo, José Luis Gómez, Teresa Manresa Titolo originale La piel que habito.

L'ultimo film di Pedro Almodovar è stato davvero difficile da metabolizzare. Un bel film (anzi probabilmente uno dei migliori di Almodovar), ma totalmente privo di poesia. Se dovessi scegliere un aggettivo per descriverlo probabilmente lo definirei crudele. Tutto la storia ruota intorno a una lucida follia, un'ossessione portata all'estremo. E' la storia di una vendetta che si ritorce come un  boomerang contro il protagonista, un chirurgo plastico di nome Robert Ledgard interpretato da un gelido Antonio Banderas in forma strepitosa, sia a livello di recitazione che di fascino.

L'atmosfera è cupa, anzi cupissima, e tutte le scene del film scorrono via in modo pulito, quasi asettico come gli strumenti chirurgici usati dal protagonista. Non ci sono sbavature: è un perfetto thriller psicologico. Non rivelo nulla della trama, ma è assolutamente da vedere. Subdolo e psicologicamente violento.Voto: 9




La pellicola è tratta dal romanzo di Thierry Jonquet, Tarantola, edito in Italia dall'Einaudi.
La scheda del libro QUI

5 commenti:

  1. Il film è un ritorno al vecchio Almodovare, tragico e grottesco; a me è piaciuto molto. Per quanto riguarda il post precedente..Travolta si bello...ma mi dispiace per te molto molto gay.

    RispondiElimina
  2. si è molto bello il film, ma la trama è terribile, mi vengono i brividi solo a pensarci, Banderas è magistrale nella sua interpretazione :)

    RispondiElimina
  3. @cirano a me è piaciuto moltissimo, anche se mi ha lasciata un po' sconvolta...può arrivare a tanto l'essere umano? PS su Travolta pazienza se è gay, in fondo nessuno è etero al 100%!!!
    @arwenlynch banderas qui sembra risorto a nuova vita, la sua è stata una grande prova, molto convincente

    RispondiElimina
  4. ce l'ho tra i prossimamente da vedere...

    RispondiElimina
  5. no, secondo me non è tra i migliori di Almodovar, dissento completamente, gli darei un 6 e niente più.

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.