venerdì 25 novembre 2011

L'immagine delle donne

Cercavo un'immagine per accompagnare il post che avrei voluto dedicare alla giornata mondiale contro la violenza sulle donne, ma nessuna di quelle restituitemi da Google esprimeva quello che avrei voluto dire in merito all'argomento.

 Tutte le immagini  trovate rappresentano donne dai visi sfatti, col trucco che cola, i lividi sugli zigomi, i tagli sulle labbra, e ancora sangue, calze strappate, la bocca cucita o tappata con lo scotch, le mani legate o peggio. Non se ne esce: o siamo pupattole discinte in baby-doll o vittime dei maschi, o sante o puttane. Nessuna sfumatura, nessuna sfaccettatura.

 Non era quello che cercavo. 
E il post alla fine ho deciso di non scriverlo perché sarebbe come aggiungere il nulla ad un fiume di parole già dette.

Non si combatte la violenza mostrando la violenza. Non si ottiene la parità se si continua a rappresentare la donna come un essere debole, da proteggere, vittima dei soprusi e delle libidini degli uomini. Fermo restando che sono (ovviamente) contro la violenza sulle donne, ma anche contro il modo che finora è stato usato per dirlo.
Quello che penso lo ha detto meglio lei.

3 commenti:

  1. Anch'io ho fatto la tua stessa ricerca nelle immagini, ma non ne ho trovata nemmeno una sensata :-(
    Vado subito a leggere il post che segnali.

    RispondiElimina
  2. l'importante è che se ne parli, sperando che questo fenomeno possa sparire!

    RispondiElimina
  3. La violenza sulle donne è solo una parte, importante, della violenza verso il prossimo. Se tutti imparassimo a rispettare gli altri, se tutti capissimo che rispettare gli altri vuol dire rispettare innanzitutto se stessi, se tutti capissimo che la violenza, di qualunque tipo, non è mai giustificata, ed è segno della nostra degenerazione, forse il mondo sarebbe migliore e si potrebbe cancellare questa giornata.

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.