venerdì 21 ottobre 2011

Ultima visione: Melancholia, di Lars von Trier

Trailer
Melancholia (2011), di Lars von Trier. Con Kirsten Dunst, Charlotte Gainsbourg, Kiefer Sutherland, Charlotte Rampling, Alexander Skarsgård, Stellan Skarsgård, Udo Kier, John Hurt, Brady Corbet.


Il cast è stellare e Kristen Dunst (attrice che io ho sempre considerato in po' inconsistente) si è giustamente portata a casa la palma d'oro come Migliore attrice all'ultimo Festival di Cannes: qui dà il meglio di sé interpretando l'irrequietezza di una giovane sposa che dovrebbe essere felice nel suo giorno più bello ed invece cade a pezzi. 

La scena iniziale è di quella da cinema con la C maiuscola: Lars von Trier può piacere o meno, può essere disturbante, a volte incomprensibile, ma qui ha confezionato un cult e l'ouverture da sola è bastata a farmi amare questo film. Certo, ci sono i momenti lenti, ci sono delle cose che francamente non ho capito fino in fondo, però questo è il genere di film che incontra il mio gusto. Cupo, angosciante e catastrofico, fin dall'inizio si sa quello che succederà eppure si prova malessere nel vedere queste due sorelle realizzare lentamente che la fine è vicina, Justine (Kristen Dunst) apparentemente distrutta, ma pienamente consapevole, Claire (Charlotte Gainsburg) controllata, ma segretamente terrorizzata. La musica (stupenda) è di Richard Wagner, dal Tristano ed Isotta. Il film ideale da vedere il giorno in cui era prevista la fine del mondo. Voto: 9

16 commenti:

  1. lo aspetto da tempo, andrò sicuramente a vederlo in settimana!!! di Von Trier ho visto solo Antichrist, una pellicola per quanto mi riguarda filo-non sense con delle seguenze in puro stile gore che rispecchiano chiaramente i suoi problemi mentali... innegabile però che in quanto a tecnica cè poco da dire: è un mostro!!! non vedo l' ora di vedere questo nuovo lavoro!

    *Pavona
    http://theasgarothsin.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. d'accordo su tutto, tranne una cosa:
    kirsten dunst inconsistente nei suoi film precedenti???
    bestemmia!!!!!!!!!! :D

    RispondiElimina
  3. @pavona allora aspetto un tuo commento!
    @marco lo sapevo che mi sarei resa impopolare...ok per i film della coppola, ma per il resto dimmi dov'è la sostanza in film come spiderman, ragazze nel pallone o wimbledon, per quanto mi riguarda lei ha fatto 3 film...

    RispondiElimina
  4. Una storia singolare ma non inusuale che, dalle tue parole e da recensioni che ho letto, sembra sia stata proprio raccontata con piena resa artistica.

    RispondiElimina
  5. Oh mia artistica e cinematografica musa,ero proprio intenzionato a chiederti un parere in merito!

    RispondiElimina
  6. @adriano sì, secondo me il film è molto bello sia a livello estetico che a livello emotivo, non era per nulla facile raccontare la fine del mondo senza cascare nel banale e soprattutto senza quasi mai far ricorso agli effetti speciali. Te lo consiglio
    @alex 'cipicchia! guarda che mi fai montare la testa se mi dici musa!!!! vale come per adriano, consigliatissimo :))

    RispondiElimina
  7. Però :) interesting interesting ^^

    E.

    RispondiElimina
  8. attendo di vederlo....nel frattempo ho visto l'ultimo di Almodovar che ti consiglio.

    RispondiElimina
  9. Io alla fine sono rimasta di sasso.
    Solo una parola... "Wow"!

    RispondiElimina
  10. @emanuele anche se non sono un'esperta di cinema in senso tecnico, quest'ultimo di von Trier mi è piaciuto veramente tanto.
    @cirano è il prossimo in lista! conto di vederlo nei prossimi giorni..
    @barbara esatto, wow: per me è già cult

    RispondiElimina
  11. è un film di silenzi, di sensazioni, di colori, non è un opera facile ma richiama l'impotenza dell'uomo di fronte a una catastrofe in cui non può fare nulla, anche io l'ho recensito da me proprio poco fa complimenti per il blog :)

    RispondiElimina
  12. Me lo segno. Adoro Lars von Trier

    RispondiElimina
  13. Lo attendo con ardore inusitato. Nonostante ciò, cerco di mantenermi buona rispetto alle aspettative.
    Dopo Antichrist sarà tutto più difficile.
    Lars ha consegnato un film immenso. Mi chiedo se dopo ciò venga l'immenso+1 o immenso-1.
    Baci:)

    RispondiElimina
  14. ma non ha fatto solo quei film...
    era già una bambina fenomeno in intervista col vampiro e jumanji, ha fatto gli ottimi eternal sunshine ed elizabethtown, spider-man è una delle migliori pellicole sui supereroi e poi già solo i film con la coppola valgono intere carriere di mille sue colleghe.
    l'ho difesa abbastanza? :)

    RispondiElimina
  15. @arwenlynch grazie e benvenuta nel mio umile blogghetto! ps l'ho letta :)
    @amanita sì, piace anche a me, anche se quasi sempre mi disturba
    @filnoir occhio, per giudicare melancholia non si deve pensare al passato, io l'ho guardato come se fosse il primo film di von Trier che vedevo...
    @sab :)
    @marco su una cosa siamo d'accordo, spiderman è un gran bel film sui supereroe, ma non è il migliore, no, no (il terzo era terribile, dai), no lo è e li la dunst pareva uno stoccafisso...in intervista con il vampiro, jumanji? era ingiudicabile, in eternal sunshine aveva una misera particina, elizabethtown al momento mi sfugge, ripeto per me ha fatto 3 film: i due della coppola e questo di von Trier, però capisco il tuo ardore, quando uno c'ha una fissa è dura togliersela :))

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.