giovedì 6 ottobre 2011

RIP: Steve Jobs (1955-2011)


Si è spento ieri Steve Jobs, l'uomo simbolo della Apple. Di tecnologia ne capisco poco, ma so che quest'uomo l'ha rivoluzionata con l'invenzione dell'iPod, delll'iPhone e dell'iPad permettendo a tutti noi di comunicare un po' più facilmente. Indimenticabile il suo discorso agli studenti neolaureati della Stanford, uno dei più belli che io abbia mai sentito. Se non lo conoscete ve lo ripropongo qui:

8 commenti:

  1. nonostante fosse una notizia "attesa" è stato terribile apprenderla questa mattina. Il suo discorso restituisce il carisma di un uomo geniale, che ha conosciuto il sacrificio e le difficoltà, ma non ha mai mollato la presa. Dritto verso la meta e il successo!

    RispondiElimina
  2. un grande uomo...
    un genio probabilmente... rimarrà nella storia, non c'è dubbio.
    dispiace sempre quando capita ai grandi.
    io sono un grande fan di Apple, sigh... ciao a presto.

    RispondiElimina
  3. Non sono una grande amante della tecnologia, ma riconosco un uomo di spessore. Che ora non c'è più.

    Bacio

    RispondiElimina
  4. carissima avrei un quesito da porti:come diavolo si fa ad aver un CBOX?

    RispondiElimina
  5. Mi è dispiaciuto, un grande uomo che poteva dare ancora molto in tutti i sensi. Ciao Cri

    RispondiElimina
  6. Io sono tra quelli che non hanno battuto ciglio più di tanto; al di là della terribile malattia, umanamente non mi sento di riconoscergli più di quello che era da una ventina d'anni ormai: un bravo venditore.

    Non ha inventato nessuna tecnologia, ha solo fatto in modo di fidelizzare più persone possibile a determinati prodotti che necessitano di altri prodotti della stessa azienda per esistere e funzionare, dal semplice cavo di ricarica agli elementi hardware più complessi.

    Il tutto condito dall'assoluta incapacità, da parte dell'utente di quei prodotti, di poter intervenire sugli stessi, anche solo per le riparazioni (se non, forse, ad un prezzo troppo alto in termini di tempo e cultura tecnologica).

    Senza contare il prezzo assolutamente sproporzionato tra prestazioni offerte e costo reale delle stesse; la Apple ha smesso di essere davvero superiore una ventina di anni fa, e i suoi prodotti (in termini di performance) sono assolutamente replicabili e superabili con minore spesa e maggiore coscienza di ciò che ci compra e, soprattutto, si usa.

    A me, l'idea di entrare in una nicchia chiusa e impermeabile non ha mai affascinato; "genio del marketing" vuol dire solo che era bravo a vendere fumo, ed io preferirei acquistare una cosa perché so che vale per quello che è, non perché "han saputo vendermela bene" (e, di conseguenza, io sarei una polla) :D

    Scusa la lunghezza del commento :>

    RispondiElimina
  7. @turista a me di lui mi ha sempre colpito l'ottismo e lo sguardo verso il futuro, cosa incredibile in un uomo malato di cancro...
    @massimo io a parte l'iPod non ho usato altri prodotti, però la perdita è abbastanza sentita
    @kylie come te anch'io ne so poco, però ha creato qualcosa che in molti usano e poi mi dispiace sempre quando qualcuno muore di tumore
    @alex hai già risolto da un pò con la cbox...
    @cristina infatti, poteva dare molto e a quanto pare ha lasciato molti progetti in attesa di sviluppo
    @smalto il giudizio sull'azienda non deve sovrapporsi a quello sull'uomo; genio o meno del marketing Steve Jobs è stato un uomo pubblico che ha dato prova di grande forza e coraggio nell'affrontare una malattia ed è stato di esempio per molti...mi è dispiaciuto, che te devo di..

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.