sabato 2 luglio 2011

My empty closet...

link
Qui piove e io ne ho approfittato per fare spazio in armadio. Adesso assomiglia di più a quello della foto (senza le chanel, sic): non perfetto, ma sicuramente più essenziale di prima. Ho fatto due sacchi pieni per la Caritas con le magliette che mi stavano troppo grandi o troppo piccole, vecchi maglioni infeltriti che non avrei mai più usato e che tenevo solo per affetto; via tutte le gonne che tanto non usavo, via i vestitini di lycra che tanto non usavo, via le cinture di plasticaccia che tanto non usavo. Ho tenuto in tutto 16 magliette, due paia di jeans, 6 shorts, 4 felpe e 20 camicie, qualche golfino ancora decente e le mie adorate pashimine. Per le scarpe e le borse c'è ancora da lavorare sodo: a buttare proprio non ce la faccio, ma se continuo ad uscire di casa senza carta potrei anche farcela a non incrementarne il numero.

Finalmente spazio, finalmente aria che circola e soprattutto finalmente troverò subito quello che cerco. Da oggi (primo giorno dei saldi estivi) l'imperativo categorico è NON COMPRARE ASSOLUTAMENTE NULLA  A MENO CHE NON  SIA DAVVERO INDISPENSABILE.

Conto di buttare via altra roba nei giorni a venire, ma per il momento va bene così. Le tre ore meglio spese di questa settimana infame.

9 commenti:

  1. sembra un armadio alla sex and the city.....

    RispondiElimina
  2. È un buon esercizio, ma per dare risultati domanda molta disciplina: un acquisto insensato è subito fatto.

    RispondiElimina
  3. @cirano quello della foto di sicuro lo è, il mio è molto minimal

    RispondiElimina
  4. ....meno male......di sicuro la tua biblioteca sarà più grande.....

    RispondiElimina
  5. @cirano aihmé no, casa piccola, piccola anche la libreria e anche su quel fronte devo fare spazio

    RispondiElimina
  6. Io metterei qualche libro anche nel frigo, nell'armadio e nelle valigie :D

    Comunque, è sempre bene ripulirsi un po' dalla vecchia roba, io ho traslocato da poco e quindi ho dovuto farlo per forza, anche se poi è stato un toccasana... E oggi sono andata per saldi :D

    RispondiElimina
  7. Mi sa che devo fare qualcosa del genere anch'io ...

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia di armadio e... concordo con Cirano: Sex&The City.

    Vivere a Tokyo mi ha educato al risparmio, non tanto di soldi quanto di spazio. Un oggetto che entra, una porzione di spazio che esce. ^^

    RispondiElimina
  9. @smalto bella l'idea dei libri in frigo! per me a questo giro niente shopping, un pò a malincuore ma è necessario.
    @adriano liberarsi di un pò di roba in più fa bene a noi e anche agli altri. ci sono un sacco di cose che abbiamo, non usiamo e magari potrebbero servire a qualcun'altro, per esempio i miei vestiti sono andati alla caritas
    @giappone non abito in giappone, ma anche io in quanto a spazio ho dei problemi vivendo in un monolocale!

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.