mercoledì 22 giugno 2011

Ve l'ho mai detto che odio il karaoke?

Ecco, il peggior supplizio che possa capitare a una come me è tornare a casa e scoprire che il barruccio di fronte si è attrezzato per offrire ai malcapitati clienti una serata canterina. Lady Gaga e Adele si stanno chiedendo come mai le loro orecchie fischino così forte, mentre le mie sono completamente andate (e sono tornata da 10 minuti!!). Dico, quelle che stanno cantando sono stonate come un violino non accordato: che almeno si scegliessero un pezzo facile, mica Rolling in the deep o Bad romance! Pietà...

11 commenti:

  1. chi non lo odia?

    rolling in the deep è un pezzo difficile già per la protagonista di glee o per john legend che l'hanno ricantata, figuriamoci per una al karaoke... :D

    RispondiElimina
  2. a me piace !!! Ovviamente ci vuole un minimo di ritegno nello scegliere le canzoni...altrimenti ....si diverte solo chi canta!

    RispondiElimina
  3. Oddio che tortura!!!!!!!!!
    Un abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
  4. la soluzione è ubriacarsi e andare a cantare con loro

    RispondiElimina
  5. Io odio cantare in pubblico e al karaoke potrei esibirmi solo dopo una bevuta e sicuramente mai con quelle canzoni...al massimo fin che la barca va :DDDD

    RispondiElimina
  6. vabbé, poi ho scoperto che era un'occasione speciale e per fortuna hanno smesso prima di mezzanotte, ma mi rincuora sapere che non lo odio solo io perchè mi è stato detto che non mi "so divertire" (forse ho un'idea diversa di divertimento) e che sono poco tollerante
    @artemisia giusto, la scelta del pezzo è fondamentale, ma anche avere la consapevolezza dei propri limiti "vocali": se una è stonata, è meglio che canti sotto la doccia, come faccio io senza rompere le palle a nessuno :)

    RispondiElimina
  7. idem....dalle figure di cacca..ci stò lontanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'importante per me è che non mi spacchino i timpani!

      Elimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.