martedì 28 giugno 2011

Mortacci tua #7: Della maleducazione nell'era dei blog e altre furbizie

Avevo deciso d'interrompere la rubrica Mortacci tua perché detesto la cultura del lamento e detesto quella parte di me piagnucolosa e lamentina che ogni tanto prende il sopravvento su tutto il resto, ma siccome quella parte c'è e a volte chiede con insistenza di essere ascoltata, oggi la riprendo per sfogarmi dell'atteggiamento di certi "colleghi" blogger che mi hanno lasciata perplessa, amareggiata e in certi casi infastidita in più di un'occasione. Oggi dico basta a certi meccanismi nei quali sono rimasta incastrata per troppo tempo. E' ora di darci un taglio in tutti i sensi.

Il mio oltre che uno sfogo, vuole essere una riflessione che nasce dalla navigazione quotidiana su alcuni blog e va da sé che non mi riferisco solo a quelli ospitati da Blogger, ma ai blog in generale, in particolare italiani.

Una premessa è doverosa: non è mia intenzione pormi sul piedistallo e fare la saputella o peggio la moralista bacchettona  (non è da me nella vita "reale" e mai lo sarà in quella virtuale), ma mi sento proprio di dire che trovo ingiusto e irrispettoso l'atteggiamento di alcuni/e blogger.

L'ultima cosa che voglio è arrogarmi il diritto di metter becco nel modo che hanno "gli altri" di gestire il proprio spazio web o i propri lettori, ma un sassolino dalla scarpa  me lo vorrei proprio togliere, visto che ormai è un po che ho aperto il blog e ne ho lette (e viste) di tutti i colori e un pò di diritto ad esprimermi su certe questioni penso di averlo anche io.

Sono fermamente convinta che ognuno a casa propria possa comportarsi come meglio crede e ritiene opportuno, e non sarà certo questo piccolo sfogo a cambiare le cose che non mi piacciono, però a volte ho proprio voglia di smettere di seguire alcune persone che mi urticano i nervi.

Mi riferisco a certi blogger che non ti rispondono neanche se scrivi in stampatello; sicuramente sarà capitato a tutti e magari io sono solo un pò più permalosetta di altri (d'altra parte sono sarda e non ce la faccio proprio a soprassedere), ma mi capita, spesso, troppo spesso, di lasciare commenti  e non ricevere alcuna risposta, cosa che trovo, vista la reiterazione, un tantino offensiva. Ci sono forse nel web lettori di serie A e di serie B, come nella vita reale lo sono i cittadini? E forse c'è qualcuno che seguo che mi considera di serie B, non meritevole di una risposta? A quanto pare sì, visto che per l'ennesima volta ho lasciato un commento su un blog (molto seguito) e l'amministratore (chiamiamolo così, almeno si monta la testa un altro pò) non mi si è filato di striscio. Come al solito. Dopo mesi e mesi di commenti andati a vuoto forse è il caso di mandare affanciccia questa persona e smettere definitivamente di seguirla, tanto neanche se ne accorgerebbe preso com'è ad occuparsi costantemente del suo piccolo ego.

Ripeto, tutti liberissimi di fare quel che ci pare, di rispondere o meno a questa o quella domanda, a quel commento oppure no, a quella persona o quell'altra, ma a un certo punto nell'ignorare ripetutamente un lettore, che ti segue e ti commenta, si rasenta semplicemente la maleducazione  e la maleducazione secondo me non è uno degli ingredienti di un buon blog (se si ha la presunzione di credere che il proprio sia tale).

Sono anche consapevole che seguendo tanti blog e avendo tanti lettori è impossibile rispondere a tutti, sempre e comunque (io ne seguo 320, di sicuro non riesco a leggere tutti i post e commentare tutto e tutti sempre, questo è ovvio e me ne scuso, non è cattiveria o disinteresse, è fisiologico) ed è logico che qualcosa sfugga; può capitare che uno si dimentichi di rispondere a uno, due, tre commenti (sia bene inteso, capita anche a me, non vedo perché non dovrebbe succedere ad altri); può capitare che il commento non susciti interesse e desiderio di dare una replica (ripeto, sul web massima libertà di espressione, sia in positivo che in negativo), può capitare anche che uno preferisca un lettore piuttosto che un altro, e che certi blog (inteso come appendice del proprio essere) non piacciano  e di conseguenza neanche la persona che sta dietro, ma possibile che in mesi e mesi non ti sia venuta la voglia di conoscerla quella persona, la curiosità di scoprire chi è, di andare a fondo, oltre l'apparenza di un'icona e di un nickname? Proprio no? Neanche un pizzico di curiosità? Nulla, nisba, nada? Ne avevo fatto una questione di principio, ma ho deciso di gettare la spugna.  Mi arrendo.

Io credo proprio di essere una gran fessa perché da quando ho aperto il blog seguo tutti quanti, belli e brutti senza eccezione: tutti quelli che mi seguono a prescindere dall'argomento trattato nei loro blog (seguo perfino un blog di religione che non è certo il mio argomento preferito) e continuo a seguire anche chi non mi segue (da oggi, uno in meno) se il suo blog tratta argomenti che mi piacciono. Ho ovviamente le mie preferenze, ma seguo tutti.

Continuo a seguire anche quelle persone che nella vita proprio non sopporto e che non frequenterei mai per nulla al mondo, che si lamentano di tutto e tutti in continuazione e che magari non si rendono conto della fortuna che hanno (ad avere un lavoro, una casa, una famiglia, dei vestiti addosso, il cibo in tavola) e non capiscono che c'è chi sta peggio, moltoooo peggio di loro, eppure continuano a lamentarsi; continuo a seguire anche chi non aggiorna il blog tipo da un anno, continuo a seguire anche quelle persone che manifestano palesemente di essere gelose dei successi altrui, che arrivano addirittura a dire che i lettori di certi blog sono fasulli; che iniziano a bloggare con umiltà e poi si ritrovano ad essere dopo due/tre mesi mostri di presunzione gongolanti per aver ricevuto un premio, una citazione, una segnalazione; seguo quelli che si sono iscritti al mio blog  e sono spariti dopo aver commentato per due/tre giorni (probabilmente in cerca di visibilità, non sono mica nata ieri, eh), quelli che hanno bombardato di link anche se i link in questione non avevano alcuna pertinenza con l'argomento del post (sempre in cerca di visibilità, ma più genuini e per fortuna pochi), quelli che lasciano commenti ad minkiam, il cui spirito è palesemente "non ne avrei voglia, ma ti scrivo lo stesso due righe" (apprezzo lo sforzo e il pensiero), quelli che ti tengono d'occhio e ti rubano contenuti e idee (a rotazione, io visito i blog di tutti quelli che seguo, certe cose non mi sfuggono), quelli che si iscrivono viralmente ai blog di tutti i tuoi lettori e mai una volta che ti avessero detto "io sono "pincopallo", ciao", quelli che la coerenza non sanno neanche dove stia di casa, un giorno dicono bianco e il giorno dopo nero.

Ecco, tutto questo per dire che oggi per la prima volta da quando sono online non solo ho avuto voglia di cancellare tutti i miei blogroll, ma di chiudere proprio questo blog al pubblico.

Mi dispiace dover dire certe cose perché credevo il web un posto pulito, dove la parte migliore di questa Italia sfiancata e apatica potesse finalmente esprimersi, ma è evidente che il web è lo specchio della vita e quindi non ci possono essere solo persone in gamba, ma anche quelle egocentriche e piene di sé. Mi dispiace perché sono incarognita e proprio non sono riuscita ad impedirmi di scrivere questo post. So che capirete se oggi non sprizzo simpatia. Passerà anche questa...

18 commenti:

  1. Ma è solo a te che non risponde?
    Probabilmente non-risponderà anche ad altri utenti...

    Mi dispiace, so che può dar fastidio, ma non sarebbe stato un valido motivo per chiudere il tuo blog, sappilo :>

    RispondiElimina
  2. Adoro questo post, hai detto quello che penso anch'io. Solo che un tempo facevo uno sforzo, ora semplicemente mi arrendo e abbandono.

    Tanti baci

    RispondiElimina
  3. Quel beau coup de gueule si dice in francese Hobina !
    Io sono un giovanotto del web ( 9 mesi !)Ma ho imparato velocemente.Et ta réflexion est pleine de bon sens.
    J' essaie de répondre à tous mes post'girls and post' men. Mais il faut du temps, peut-être se limiter aux blogs friend connect ?
    Quando tu vedi 300 friend connected, come possiamo rispondere a tutti ?
    E impossibile !
    Grazie per la tua visita !

    RispondiElimina
  4. @smalto ad occhio e croce sì, solo a me, dev'essere proprio odio!!!comunque l'arrabbiatura è passata, sono abbastanza umorale, oltre che permalosa e impulsiva. tzé, figurati se chiudevo il blog per questa fessata!! il mio era uno sfogo, ora mi è già passata...ma molte delle cose che ho scritto purtroppo restano, mi dispiace perché mi sono resa conto che a volte non c'è buona fede da parte di qualcuno
    @kylie lo so, mi sembra di ricordare che anche tu avevi affrontato un argomento simile, qui però si tratta del fatto che sono stata ripetutamente snobbata da un blogger che seguivo e alla fine mi sono rotta di lasciargli commenti. Però come scrivevo a smalto, è stato il nervoso di un attimo, già passato :))

    RispondiElimina
  5. io pure sono un neofita della blogsfera; scrivo solo d appena un anno e lascio liberi tutti di fare ciò che vogliono: seguire, commentare, leggere, snobbarmi, criticarmi, cancellarsi del resto è il bello del web ed è anche la differenza con le stronza dei socila network.......

    RispondiElimina
  6. @versus intanto credo di non averti mai detto che scrivi benissimo in italiano (a differenza del mio francese che fa pena); sul mio blog cerco di rispondere a tutti, visitare tutti a rotazione, almeno per un saluto, un aggiornamento, una rapida occhiata, è impossibile seguire tutti allo stesso modo, ma non credo di aver mai snobbato nessuno come penso sia successo a me in questo caso specifico
    @cirano sì, massima libertà, sono la prima a dirlo, ma dopo che lasci commenti su un blog per un anno e passa e non ottieni mai, che so, un ciao di risposta, allora direi che il caso di evitare di rivisitare quel blog. mi sono scocciata, tutto qui

    RispondiElimina
  7. scusa ma: hai provato a chiedere al blogger perché non ti risponde?
    in fondo è un po' come nella vita... non si può stare simpatici a tutti, né obbligarli al rispetto nei nostri confronti: dovremmo anzi essere noi a dare il buon esempio e accettare la loro scelta, senza insistere!

    RispondiElimina
  8. Condivido ciò che hai scritto e aggiungo: continuo a seguire anche chi, nonostante i ripetuti commenti quasi a sollecitargli una risposta, non mi si è filato proprio per niente.
    E concordo con angie.

    RispondiElimina
  9. Lascialo perdere Hobina, peggio per lui che ha perso una lettrice...

    RispondiElimina
  10. è una cosa che non sopporto neppure io -__- nel mio piccolo rispondo sempre a tutti e quando gli altri non o fanno mi si urtano sempre i nervi -....-

    RispondiElimina
  11. @angie certo che ho provato a chiedere, ma nulla, di certo non sono una stalker che insiste ad oltranza, è solo che mi sono resa conto che anche nel web c'è chi se la tira parecchio e non ci tengo ad essere simpatica a gente del genere
    @squilibrato, in generale non me la prendo se non mi si risponde, ma in questo caso specifico mi sono girate le palle perché è una persona che non fa che ringraziare i suoi lettori e dire quanto ognuno di essi abbia contribuito al "successo" del blog
    @ivanalessia infatti, da ieri una lettrice in meno, ne ho fatto una questione di principio
    @pavona la cosa che più mi ha fatto arrabbiare è che non si trattava di commento tipo "heilà, passavo per un saluto" (che tra l'altro non è mia abitudine, se non ho nulla da dire preferisco non commentare), la mia era una domanda precisa su un argomento specifico, ma via, chissene!!! ieri ero un pò girata

    RispondiElimina
  12. Ci sono blogger che non rispondono ma vengono a commentare sul tuo blog. Impeccabile quando sono tanti da seguire.

    Il web non è diverso dalla vita reale. Quindi non ti meravigliare e goditi la vita, snobba il blogger seguitissimo ce ne sarà qualcun altro che scrive e dice cose meglio di lui...
    Ciao Hobi e buona serata

    RispondiElimina
  13. @i am tranquilla, già caduto in prescrizione, è che sono tanto nervosetta per cose mie e basta un nulla per farmi girare le scatole, mi ero ripromessa di non usare più il blog tipo un caro diario, ma ci sono ricascata :(

    Ps comunque non è un mio lettore e poi sì, chi se ne frega e ancora sì, snobberò... ho trovato altrove le risposte che cercavo ho imparato che dovrei essere più selettiva, meno impulsiva, qualcosa di buono alla fine lo tiro fuori :)

    RispondiElimina
  14. Cara Hobina, da quello che dici il tuo sfogo è pienamente giustificato; del resto il web non è molto diverso dalla vita reale: anche qui ci sono persone che non sanno dove stiano di casa l'umiltà o l'educazione, esattamente come nella vita quotidiana. E ogni volta ci si resta male! Ma tu, come diceva il padre Dante, "non ragionar di loro, ma guarda e passa"! Se non hanno trovato la voglia di rispondere ad una blogger come te, che scrive post che possono piacere o meno, ma che non sono mai banali, il peggio è per loro!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  15. @ferdiando sei un tesoro! è già passata, era solo uno sfogo del momento...un abbraccio anche a te

    RispondiElimina
  16. Da una parte comprendo e condivido tutto quanto dici.
    Dall'altra, come Cirano, riconosco a chi passa sul mio blog il diritto di fare ciò che gl pare e piace, in tre anni ricordo di aver cancellato un solo commento, perché scritto da uno palesemente disturbato e in preda ad apologie destrorse estreme, e di esser stato brusco solo con un paio di cialtroni. Non attivo la moderazione perché non ho davvero la vocazione della maestrina dalla penna rossa.
    Se c'è un nuovo venuto, gli dò sempre il benvenuto e vado a curiosare sul suo blog, se ne ha uno. E se tratta roba che mi interessa o scrive bene, resto e commento. Ammetto che queste due circostanze accadono di rado, eh. ;)
    Ad ogni modo, sì, l'indifferenza può essere ben più fastidiosa anche dell'aperta ostilità.

    ps scrivevo anche sul blog di Ferruccio: se ti serve supporto grafico per il blog, chiedi pure. Dopo le vacanze, ma chiedi pure. ;)
    Quando visito blog altrui,

    RispondiElimina
  17. Arrivo con un bel po' di ritardo ma questo post mi capita proprio a fagiolo, viste le considerazioni che sto facendo ultimamente. Ho scoperto un "mondo" tra i vari blog fatto di persone interessanti a cui mi sono affezionata e che magari se capiterà l'occasione mi farà molto piacere conoscere personalmente. E questa è la parte bellissima di avere un blog. C'è però un'altro tipo di blogger che snobba a prescindere qualcuno, e lo vedi proprio che ti snobba, perchè se su 20 commenti risponde puntualmente a 19 e tralascia proprio il tuo la cosa puzza, o no? Eppure è stata tale persona è venuta a fare la mia conoscenza nel mio blog, ma a quale scopo?
    Io non commento quasi mai, a meno che non mi sembra di avere qualcosa di intelligente (o almeno simpatico) da dire, e alle volte non trovo nemmeno le parole per rispondere a chi commenta un mio post per paura di sembrare stupida. Però sentirsi esclusa o completamente snobbata mi dà molto fastidio e mi rende anche un po' triste.
    (Scusa per il commento lunghissimo! La prossima volta faccio prima a scriverti una lettera...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ti preoccupare per il commento lungo, grazie al cielo non abbiamo limiti di spazio con blogger (per ora)!!! comunque, quello era un vecchio sfogo del passato verso un blog in particolare che seguivo prima, ora onestamente non più...capita, di dimenticarsi di qualcuno (siamo in tanti e il tempo è poco), però ho notato che certi blogger (soprattutto quelli che raggiungono una certa "visibilità", diciamo così, dopo un po' iniziano a tirarsela. Pazienza, il mondo è vario..ora non me la prendo più per queste cose, alla fine ognuno è libero di fare come crede..un abbraccio

      Elimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.