sabato 5 novembre 2011

L'artista di oggi: Martin Wittfooth





























La prima cosa che ho pensato quando ho visto i quadri di questo giovane artista canadese è che in essi ci fosse un che di apocalittico. Martin Wittfooth (Ontario, 1981) dipinge un mondo desertificato, in fiamme, in cui gli animali sono gli unici esseri viventi sopravvissuti, eppure non del tutto liberi dalla sofferenza inflitta loro per millenni dall'essere umano. Uno scenario desolante, ma non del tutto privo di speranza. Come dice l'artista stesso in un'intervista, il sublime può nascere anche dalle ceneri. Basterebbe imparare dagli errori del passato.

Il suo sito QUI

9 commenti:

  1. ma dove li trovi questi nuovi artisti...??? Sei un segugio!

    RispondiElimina
  2. Mamma mia quanto sono belli e potenti!
    Bravo l'artista e grazie a te per avermelo fatto conoscere.

    RispondiElimina
  3. @cirano vedo molte mostre e seguo molti siti d'arte. un giorno o l'altro dedicherò un post ai miei blog preferiti

    io non sono un'esperta e pubblico solo artisti che per una ragione o per l'altra colpiscono il mio immaginario. Questo pittore mi è piaciuto perché mette al centro dei suoi quadri gli animali in un mondo in cui ci sono tracce del passaggio umano e delle sue "devastazioni", una critica che mi sento di condividere, soprattutto in questi giorni...

    RispondiElimina
  4. @orsa esatto! sono quadri potenti, che celano un messaggio profondo di protesta contro l'arroganza dell'essere umano nei confronti delle "bestie" considerate inferiori, ma per me la peggiore delle bestie resta l'uomo...

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Dunque,sarà che sono idrofobo ma quello che mi ha inquietato di più è il polpo.
    Comunque mi fa sentire meglio il fatto che ci sia qualcuno che ha nell'anima dei casini peggiori dei miei (l'artista intendo):P

    RispondiElimina
  7. @alex paradossalmente in questi dipinti ci sono elementi di speranza, il fuoco che brucia ma rigenera, e i fiori che nascono dalla merda (come direbbe De André), quindi tutto sommato wittfooth non è così mal messo...però non ho capito se i quadri ti sono piaciuti...
    Ps io invece schifo le scimmie...e i polpi me li magno!!!

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.