sabato 14 maggio 2011

Ieri in tv: Striscia la notizia


Maschietti (o anche femminucce, qui non si discrimina nessuno) rifatevi gli occhi con questa bella immagine dell'ex velina di Striscia la Notizia Elena Barolo che sorride ammiccante mezza nuda reggendo in mano un bicchiere di vino.

Premesso che io dopo il tg della sera guardo la Gruber e premesso che considero Striscia quanto ci sia di più lontano dalla satira, quando mi cade l'occhio sulla trasmissione di Ricci provo un fastidio viscerale per i servizi che fanno, gli inviati (salvo solo quello che difende le bestiole) e ancora di più per i conduttori (Greggio-Hunziker su tutti), ma mai mi sono scandalizzata per gli stacchetti o le docce soft porno delle veline. 

Andava bene così: sarebbe stato meglio continuare a giocare sullo stereotipo della bella ragazza bionda o  mora  che finge di saper ballare o che sta lì a far da contorno invece di ostinarsi a dimostrare che queste ragazze hanno anche un cervello (cosa che già di per sé dovrebbe farle inorridire e ribellare: ragazze svegliatevi!!!Aspettate che sia Ricci a dirvi che avete un cervello?)

Ieri per caso sono finita sul 5 proprio mentre andava in onda un servizio della Barolo che faceva un cesto tanto alla povera Lorella Zanardo, rea di essere l'autrice del libro e del documentario Il corpo delle donne, dove la velina diventa l'emblema dello sfruttamento del corpo femminile in televisione.

La Zanardo si è difesa come ha potuto, la Barolo è andata via convinta di aver detto il fatto suo, ma quella frase detta alla fine dalla Zanardo è pesata come un macigno e ha dato ancora una volta la misura di quando grave sia la condizione della donna in Italia.

Mi riferisco a quel io non ce l'ho con te, ma con il tuo padrone (se non l'avete visto trovate il video qui) che mi ha fatto accapponare la pelle. Ecco, l'idea che nel 2011 una donna possa ancora avere "un padrone" mi fa rabbrividire. Fossi stata al posto della Barolo io sarei diventata una iena: padrone? Quale padrone, io sono mia. Ecco cosa le avrebbe dovuto rispondere la Barolo, e invece nulla: solo chiacchiere a dimostrazione del nulla. Veline e showgirls, vi prego, fate una bella vita,   vi beccate i calciatori più fighi e non avete la cellulite: accontentatevi di essere carine, ricche e famose e i discorsi sui massimi sistemi lasciateli fare ad altri. A volte restare in silenzio è meglio: si evita di fare brutte figure.



Per amore di cronaca, questo il resoconto che la Zanardo fa sull'accaduto, significativamente intitolato "l'agguato"

12 commenti:

  1. non potrei trovarmi più d'accordo!

    RispondiElimina
  2. Beh,mia cara,la velina per definizione è bella e oca.
    Il fatto che una bella donna debba essere per fosrza stupida è un'altra cosa....si potrebbe parlare di evoluzione lamarkiana:se sei bella il cervello si atrofizza perchè non serve.
    E poi al 95% degli uomini le donne intelligenti non piacciono:)

    RispondiElimina
  3. @alessandro io non credo che una bella donna sia per forza stupida (ci sono donne bellissime con tanto cervello), come non credo che una donna brutta sia per forza intelligente. Il punto è che in questo caso la velina si è data la zappa sui piedi ed ha ottenuto l'esatto contrario di quello che sperava di ottenere

    Non mi è piaciuta molto neanche la zanardo a dire il vero, che stimo come autrice, ma che in questo caso è stata spietata nei confronti di una ragazza che evidentemente non aveva i mezzi per controbattere. nel complesso è stata una scena penosa

    RispondiElimina
  4. Non posso che concordare, il silenzio allieta la mente, però mia cara disintossicati e torna a vagabondare.
    Non condivido il pensiero di Alessandro, forse faro parte del 5%...;-)

    RispondiElimina
  5. @mark invece alessandro ha ragione: gli uomini di fronte alle donne intelligenti scappano come speedy gonzales, meglio una velina più maneggevole, meno problematica, non ci si entra in competizione...sono pochi quelli che accettano un confronto: tu magari rappresenti un'eccezione...e poi volevo chiederti, da cosa dovrei disintossicarmi?

    RispondiElimina
  6. E' difficile commentare questo post, cara Hobina. Che le veline siano oche, credo che nessuno abbia dubbi e con tutto il rispetto per le oche. Per di più sono anni che ce le propongono e il berlusconismo impera fra molto maschi.
    Ci sono uomini che non si sono lasciati trascinare in questo fango ma, visto che è sempre stata una tradizione soprattutto italica, quella di volere le donne oche ma belle, questo influisce ancora più negativamente su una spietata maggioranza.
    E' di sicuro un brutto momento per le donne e sono d'accordo in toto con te.
    Un abbraccio,
    Lara

    RispondiElimina
  7. Credo di essermi spiegato male:ora ci riprovo.
    @Mark:sono ben contento che tu faccia parte del 5% di cui sopra,benvenuto nel club.
    E' il modello prposto e comunemente accettato che si rifà alla bella ma oca.
    Del resto se si vuole arrivare da qualche parte (penso non solo in Italia)nel mondo dello spettacolo si scende a parecchi compromessi.
    Sta a noi distinuere il vero da quello proposto in televisione.

    RispondiElimina
  8. La Barolo che fa una pubblicità al prosecco? ... scusa la battuta ma è domenica mattina e ovviamente piove a dirotto...

    RispondiElimina
  9. Non ho la televisione, per mi fortuna, ormai da un paio d'anni. Un giorno, all'ennesima porcheria ho deciso di riprendermi il mio tempo.
    Quello che hai scritto su quell'ultima frase...il tuo padrone... mi fa capire quanto ancora le donne devono marciare... Le donne devono decidere cosa essere. Un corpo o un essere umano.
    Mi mette tristezza quando incontro donne ultracinquantenni plastificate in ogni anfratto, ridicole caricature di un tempo perso inutilmente....
    Buona giornata

    RispondiElimina
  10. @lara purtroppo per una vera emancipazione di strada ne dobbiamo fare ancora parecchia; si può rifiutare quel modello di cui parli, ma siamo bombardati/e di immagini che vogliono la donna bella e perfetta ad ogni costo. E' difficile non cascarci, e vale sia per gli uomini che per le donne
    @alessandro e mark la questione non è se agli uomini piacciono o meno le oche/belle: quello su cui volevo porre l'accento è che nel servizio si è visto una giovane donna scagliarsi contro una donna matura e viceversa. Un episodio che mi ha fatto tristezza...
    @felipegonzales piove anche da me :((

    RispondiElimina
  11. @i am, potessi anche io butterei via la tv, ma non vivo sola e così mi tocca scendere a compromessi, come in tutti i menage...per quanto riguarda l'episodio di striscia hai colto nel segno, due donne che si attaccano: una perché ne ha fatto una battaglia, l'altra perché imbeccata e manovrata. Tristezza infinita per il nostro sesso, non dovremmo essere più solidali tra di noi? Ho l'impressione che le donne a volte siano le peggiori nemiche di se stesse...

    RispondiElimina
  12. Si Hobina, le donne sono nemiche. Questo non perché lo siano veramente. Sono state manovrate ad hoc ed oggi il risultato è quella di una regressione a 360 gradi. Ma se vogliamo possiamo invertire la rotta.
    Buona serata

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.