venerdì 20 maggio 2011

Eccentric Confused Cool Blog

Ricevo con immenso gaudio questo simpatico premio da parte di I am, cui va la mia stima incondizionata per la passione e l'impegno che mette quotidianamente nel suo blog. Il premio in questione è totalmente diverso da qualsiasi altro io abbia ricevuto finora: in pratica si deve andare sulla mitica Wikipedia, cliccare su Una voce a caso e ricopiare il contenuto di ciò che compare  nel post dedicato al premio, infine cercare di trovare una qualche connessione con il nostro mondo o gli argomenti che ci interessano. Infine, come sempre quando si tratta di awards, rigirare il premio ad altri 5 blogger. A me è toccato in sorte questo tizio:

Crixo
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Crixo o Crisso (latino: Crixus; ... – Apulia, 72 a.C.) è stato un condottiero gallico, nonché leader della ribellione degli schiavi durante la Terza guerra servile assieme a Spartaco ed Enomao. Di origini galliche (il suo nome in celtico significa "dai capelli ricci"), fu fatto schiavo alcuni anni prima della rivolta dai Romani, che sconfissero gli Allobrogi, per cui combatteva. Come molti suoi compagni, Crixo si allenò per diventare gladiatore nella scuola di Capua di proprietà di Lentulo Batiato.

In alcuni dei primi scontri contro l'esercito romano, la sua compagnia di gladiatori celti cambiò tipologia di combattimenti, attaccando le parti esposte all'esercito servile, ritenute i punti deboli. Inizialmente l'esercito degli schiavi ottenne vari successi, sconfiggendo l'esercito senatorio inviato per sopprimere la rivolta.

Tuttavia Crixo si separò da Spartaco verso la fine di quell'anno; Spartaco infatti voleva raggiungere le terre d'origine degli schiavi in Gallia e nei Balcani, mentre Crixo aveva intenzione di saccheggiare l'Italia meridionale.

Nella primavera del 72 a.C. uno dei due consoli inviati a reprimere la ribellione, Lucio Gellio Publicola, raggiunse Crixo e i suoi uomini, per lo più Celti e capi tribù germanici, sul Monte Gargano nella regione dell'Apulia. Nella battaglia che ne seguì Crixo si servì della sua fanteria germanica per tentare di decimare i romani prima di dare il via libera ai suoi gladiatori d'elite. I suoi lottatori germanici furono tuttavia sbaragliati e Crixo fu costretto a mettere in atto una strategia difensiva che si rivelò inefficace: Crixo fu ucciso ed i suoi 30.000 soldati [1] sconfitti.

Alla maniera degli aristocratici romani, Spartaco onorò la memoria dell'ex-gladiatore con giochi funebri nei quali 300 romani prigionieri di guerra furono costretti a combattere sino alla morte come i gladiatori.[2]

Cosa a che fare con me questo Crixio? Assolutamente nulla, l'unica cosa che mi viene in mente e che potrebbe avere una qualche attinenza con i miei gusti e interessi è il film The gladiator di Ridley Scott, che è a tutt'oggi uno dei miei preferiti. 

Infine, i miei premiati: questa volta ho deciso di rigirare questo originalissimo premio che ci da la possibilità di scoprire cose nuove e interessanti ai dei simpatici, baldi giovani nella speranza di allietare la loro giornata con un sorriso!

3 commenti:

  1. Ciao Hobina,grazie cara del premio,molto gentile.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Félicitation, vraiment !
    Avec le soleil.

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.