sabato 12 febbraio 2011

Cani e porci #8: Che giorno sarà, di Enrico Ruggeri


Questa volta proporre un titolo per Cani e Porci è stata dura. Perché il libro che ho scelto di inserire in rubrica è il primo romanzo di Enrico Ruggeri, ottimo musicista che si diletta a fare il presentatore tv e lo scrittore. Ruggeri in passato aveva pubblicato delle raccolte di racconti e di poesie, ma mai un romanzo e, come si può sentire dalla sua viva voce (vedi video), scriverlo è stato quasi un parto. Una lunghissima gestazione che però ha dato i frutti sperati. Ho letto i primi capitoli: sono rimasta conquistata. Aggiungerò che ho fatto fatica a non portarmelo alla cassa. Ho resistito, ma l'istinto mi diceva "prendilo, prendilo". Avessi avuto più tempo a disposizione probabilmente lo avrei anche finito di leggere in libreria. L'incipit è incisivo e la scrittura fluida, scorrevole. Una bella sorpresa, ma non più di tanto; mi sento anche un pò merdina ad averlo messo tra i cani e i porci!

La  Trama
Francesco Ronchi sognava di diventare un cantante famoso. La celebrità l'ha soltanto sfiorata, ma ha continuato testardamente a inseguirla tenendosi a galla come ha potuto negli "sfavillanti - ma non per tutti -anni ottanta", in un sottobosco popolato di personaggi sgangherati e arruffoni: discografici, manager, giovani di belle speranze disposti quasi a tutto pur di sfondare. Ha conosciuto persino qualche cantante di successo, e non era un granché. Francesco Ronchi ha incontrato l'amore e lo ha buttato via, aveva un grande amico e lo ha tradito. Da quasi vent'anni vivacchia cantando le canzoni degli altri su palchetti alti cinquanta centimetri. Finché, una sera, decide che è arrivato il momento di ribellarsi al suo destino.

Il Booktrailer



L'Autore
Enrico Ruggeri  (Milano, 1957) ha scritto e interpretato degli ultimi venticinque anni e ha all'attivo ventinove album. Nel 2006 intraprende la carriera di conduttore televisivo nelle trasmissioni Il bivio, Quello che le donne non dicono e Mistero. Ha partecipato in qualità di giurato alla quarta stagione di X Factor in onda su Rai Due. Dopo aver scritto gli apologhi per un'Italia allo sbando in Piccoli mostri (Feltrinelli, 2000), essersi raccontato in La mia vita, le mie canzoni (Sperling & Kupfer, 2001), aver immaginato svolte esistenziali alternative in Quante vite avrei voluto (Rizzoli, 2007), Enrico Ruggeri firma il suo primo romanzo.





5 commenti:

  1. sai che sembra interessante? magari è una piacevole lettura...

    RispondiElimina
  2. Ciao Hobina, mi piace come racconti i libri :)
    E' un modo molto gradevole di avvicinarsi all'autore.
    Grazie e buona domenica!!!
    Lara

    RispondiElimina
  3. Non sapevo che Enrico Ruggeri fosse un autore così prolifico ;D

    RispondiElimina
  4. Scusami ma se lo metti tra i cani e i porci faccio fatica a seguirti...
    Mando una mail a Voyager, vendiamo che ne pensano....;-)

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.