giovedì 6 gennaio 2011

Riepilogo cinematografico

Seconda puntata del mio personale Riepilogo cinematografico, ovvero la lista dei film  visti di recente cui non avevo voglia di dedicare un post specifico.

Legion (2010) di Scott Stewart. Con Paul Bettany, Lucas Black, Tyrese Gibson, Adrianne Palicki, Charles S. Dutton. Jon Tenney, Kevin Durand, Willa Holland, Kate Walsh, Dennis Quaid, Doug Jones, Josh Stamberg, Yancey Arias, Luce Rains, Danielle Lozeau, Erik Betts, Robert Miles, Jeanette Miller, Daniel J Gonzales, Bryan Chapman, Stephen Oyoung, Ken Gray, Gloria Kennedy, Cameron Harlow

Dio è scontento degli uomini e invia una legione di angeli per sterminarli. L'arcangelo Michael si ribella a questa decisione e tenta di salvare una donna incinta e il suo bambino, in cui risiede l'ultima speranza di salvezza. Ambientato in una stazione di servizio in mezzo al deserto, l'atmosfera è abbastanza desolata, cupa ed inquietante. Una via di mezzo tra Terminator e Constantine. Ci sono alcune trovate interessanti (la vecchietta demoniaca, l'omino dei gelati), ma fondamentalmente una mezza cagata, ma anche tutta intera se preferite. Paul Bettany ancora una volta ha scelto un ruolo che ha a che fare con la religione dopo il suo Silas de Il codice Da Vinci. Lui è un attore proprio strano: non ho ancora capito se mi piace oppure no. Nel film c'è anche Dennis Quaid e Kate Walsh, la rossa di Grey's Anathomy.   
Cursed - Il maleficio (2005), di Wes Craven. Con Christina Ricci, Shannon Elizabeth, Portia De Rossi, Joshua Jackson, Mya. Solar, Daniel Mora, Kristina Anapau, Milo Ventimiglia.
 
Nell'eterna lotta tra vampiri e licantropi continuo a tifare per i succhiasangue, quindi questo film sui mannari non è che mi sia piaciuto molto. Qui il personaggio di Christina Ricci (attrice non più bambina che però fatica ad avere ruoli adulti) dopo aver avuto un incidente stradale, viene morsa da una bestia insieme al fratello e dopo poco comincia a manifestare strani sintomi. Onestamente l'ho trovata  poco credibile nel ruolo della donna in carriera, anche se mi piace il fatto che scelga sempre  film borderline, un pò horror e un pò fantasy. Qui nonostante tutto rimane la migliore del cast, nel quale compare anche Jesse Eisemberg (visto da poco in The social network), Portia De Rossi, Joshua Jackson (il migliore della combriccola di Dawson) e  quel bel bocconcino di Milo Ventimiglia (Gilmore Girls, Heroes) che vorrei vedere di più al cinema e meno nelle serie tv. Quando ho visto le varie apparizioni della bestia mannara mi sono letteralmente messa a ridere...Craven si poteva impegnare di più. 
The Million Dollar Hotel (2000), di Wim Wenders. Con Mel Gibson, Jimmy Smits, Milla Jovovich, Jeremy Davies, Peter Stormare. Ezra Buzzington, Tim Roth, Donal Logue, Tom Bower

Quando lo vidi al cinema per la prima volta mi piacque tantissimo, invece rivederlo in tv dopo 10 anni mi ha lasciata abbastanza indifferente. Rimane un bel film, con la bella colonna sonora degli U2, bravi attori, una storia degna di essere narrata con le immagini, però boh, non lo sò, non mi ha procurato le stesse emozioni di allora.

Me and You and Everyone We Know (2005) di Miranda July. Con John Hawkes, Miranda July, Miles Thompson, Brandon Ratcliff, Carlie Westerman, Natasha Slayton, Najarra Townsend, Hector Elias, Tracy Wright, Brad William Henke
 
Uno di quei film che avrei voluto vedere in sala, per intenderci. Ovviamente perso all'epoca, l'ho guardato per la prima volta in tv.  La scena dei due bambini che chattano sul sito erotico è esilarante e tragica allo stesso tempo. Il bambino piccolo è da mangiare a morsi per quanto è adorabile! La protagonista Christine, artista concettuale, si innamora di un commesso di scarpe e inizia a pedinarlo: un atteggiamento da stalker che però non disturba perché dietro vi si legge la sua estrema solitudine. Delizioso, divertente, tenero, surreale.

4 commenti:

  1. grande me and you, una piccola gemma di cinema indie!
    legion è una cagata, come dici lol, però almeno ha il merito di farsi vedere.
    cursed non è molto riuscito, ma ha comunque il suo fascino misterioso..
    million dollar mi era sembrato cosìcosì, però è da un sacco che l'ho visto

    RispondiElimina
  2. ma ciau!
    anch'io ho qualche perplessità su bettany, troppe scelte discutibili, vedasi anche il recente the tourist dove non fa una gran figura... peccato, dai tempi di "a beautiful mind" e "master and commander" non ha fatto quel salto di qualità che "forse" era nelle sue possibilità.

    bella la tua rece di legion eheh
    condivido, film nonsense.
    the million dollar hotel mi è piaciuto, forse ho un debole per i personaggi alla deriva, ai tempi ebbe un grosso successo ma io lo vidi solo anni dopo perchè mi faceva antipatia il trailer...

    cursed l'ho mollato dopo pochi minuti nonostante fosse di craven; me and you and everyone we know lo conosco ma non l'ho visto, lo annoto ;)

    torno al mio oav sperando di finirlo prima di uscire... e grazie ;)
    ciau a presto,
    Marco
    CN

    PS: carino lo scaffale feltrinelli... io devo ancora decidermi ad irrompere su anobii :|
    riciau buona serata ;)

    RispondiElimina
  3. @marco concordo, me and you davvero una gemma indie, sono solo pentita di non averlo visto al cinema
    @marco michele, ciao e benvenuto...beh, dire recensione è un parolone! in questo caso si tratta più di un commento "a freddo"...Ps lo scaffale feltrinelli non è proprio il max della praticità, meglio anobii, anche se pure lì ci sono "problemucci" - quando ti iscrivi vicinizzami pure :)

    RispondiElimina
  4. milion dollar hotel è carino nulla più
    legion è na cagata concordo
    me and you mi attrezzerò per verderlo visto i giudizi.

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.