domenica 23 gennaio 2011

Black swan, di Darren Aronofsky


Il cigno nero (2010) di Darren Aronofsky. Con Natalie Portman, Vincent Cassel, Mila Kunis, Barbara Hershey, Winona Ryder, Sebastian Stan, Christopher Gartin, Janet Montgomery, Toby Hemingway, Kristina Anapau, Ksenia Solo, Adriene Couvillion, Shaun O'Hagan, Marty Krzywonos, Marcia Jean Kurtz, Deborah Offner, Kurt Froman, Patrick Heusinger, Tim Lacatena, Beth Laufer, Matthew Nadu, Ivan Paric, Melanie Torres


http://www.youtube.com/watch?v=JP4iAg1Af2A

Ho ancora i brividi dopo averlo visto: lo aspettavo con ansia da quando è stato presentato a Venezia e la mia aspettativa non è stata delusa. La Portman qui non è semplicemente brava, è divina (e infatti le hanno dato il Golden Globe, ma ci scappa anche un Oscar), perfetta con il suo fisico esile e il suo viso delicato per interpretare Nina, ballerina classica che sogna il ruolo che vale un'intera carriera.
Il coreografo Thomas Leroy (Vincent Cassel sexissimo)  dopo le iniziali titubanze la sceglie per interpretare Odette (il cigno bianco) in quanto superiore a tutte le altre, per lo meno dal punto di vista  tecnico: ma Nina sarà in grado di interpretare anche il cigno nero? Sarà in grado di lasciar emergere il lato oscuro di sé? Sarà in grado di rappresentare la seduzione del male? Tutto il film ci racconta in modo incalzante, con una suspence che non viene davvero mai meno grazie anche agli effetti speciali dosati e messi lì laddove serviva davvero, la discesa verso gli inferi di Nina che al mondo desidera una cosa sola: essere perfetta.


Il prezzo da pagare per questa perfezione purtroppo è la perdita della salute mentale. Nina da dolce e fragile ragazza, che a 28 anni vive ancora sotto l'amorevole, assillante controllo della madre (la sempre brava Barbara Hershey)  e dorme circondata da carillon e peluche come una bambina, si trasforma  in una bad girl, che lentamente fa venire fuori tutta la rabbia repressa. Nel processo di trasformazione fondamentale è l'incontro con un'altra ballerina, Lily, che è il suo esatto opposto.  Libera, seducente e disinibita, Lily (interpretata dalla brava Mila Kunis che purtroppo è stata letteralmente "spazzata" via dalla Portman) è tutto ciò che Nina vorrebbe essere, ma non può. Verso di lei proietta i suoi desideri più inconfessabili (un desiderio sessuale costantemente represso che trova sfogo solo nell'immaginazione) e le sue paure più terrificanti (l'angoscia di non essere all'altezza, di venire rimpiazzata). Alcune scene sono davvero da cardiopalma: quella della scena saffica (con la Kunis appunto) e quella della sera prima della prima, quando ferisce la madre e crede di spezzarsi le gambe, ma in generale tutte quelle in cui Natalie Portman rimane sola chiusa in bagno. Insomma, per farla breve è un film straordinario. L'ho visto in streaming, ma quando uscirà in sala a febbraio credo che andrò a vederlo come merita di essere visto. Se non danno l'Oscar alla Portman quelli dell'Academy sono pazzi.

2 commenti:

  1. l'ho già osannato parecchio dalle mie parti, però ogni occasione è buona per ripeterlo ancora: capolavoro!
    l'intensità della tensione emotiva provocata da questo film è davvero qualcosa di enorme, mi viene paura al solo pensarci..

    e se non le danno l'Oscar ho già annunciato che inizierò uno sciopero della fame per protesta :D

    RispondiElimina
  2. concordo che sia un capolavoro, però lo sciopero della fame mi sembra un pò estremo: stai sereno, perché se hanno dato un oscar a Gwineth Paltrow per forza lo devono dare alla Portman, ne va della loro credibilità (poi non mi sembra che abbia molte rivali a questo giro)

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.