mercoledì 19 gennaio 2011

Beppe Severgnini abbandona Matrix

Ieri prima di addormentarmi ho visto un pezzetto di Matrix; tra gli ospiti Vittorio Sgarbi, Mara Carfagna e Beppe Severgnini. Si parlava di Berlusconi e del caso Ruby. La tesi a sostegno del premier è che i magistrati sono dei sovversivi che vogliono rovesciare il governo con le loro inchieste giudiziare basate sul "nulla".
Dopo il primo servizio (non ricordo chi firmava) in cui si canta l'osanna di Silvio e si dice che è criminale parlare male di Berlusconi perché all'estero poi si fanno un'idea distorta dell'Italia (?), Beppe Severgnini, che non aveva ancora detto una parola, senza se e senza ma, ha lasciato il programma.
E' il mio nuovo eroe.
Il suo nuovo libro

9 commenti:

  1. eh, c'è ancora qualcuno con un po' di dignità in giro, una speranza...
    ciao carissima! :)

    RispondiElimina
  2. Vabbè come se non lo sapesse a che razza di programma avrebbe partecipato. Ad ogni modo, gran gesto comunque. Forse così avrebbe riecheggiato meglio. ;)

    RispondiElimina
  3. be si un grande! poteva anche evitare di andare si si:)

    RispondiElimina
  4. ho sopportato i primi 20 min di matrix solo per ascoltare Beppe, poi sono andato a nanna ... ciò che si stava dicendo era davvero osceno. Grazie Beppe Severgnini, grazie per indignarti anche per tutti noi.

    RispondiElimina
  5. Guadagna 10000 punti ai miei occhi.

    RispondiElimina
  6. invece ha fatto bene ad andare, e ad andarsene per l'indignazione ;D mitico

    RispondiElimina
  7. Io sono d'accordo con Queen B: ha fatto bene ad andare (perché ci deve essere confronto) e ha fatto ancora meglio ad andarsene, perché le puttanate dette durante il servizio di Alessandro Banfi (se ne parla su tvblog: http://www.tvblog.it/post/23541/matrix-beppe-severgnini-lascia-lo-studio-in-diretta ) sono intollerabili; almeno non ha fatto le solite finte tipo l'ultima di LaRussa da Santoro...Ha detto bene Robydick: è una questione di dignità, c'è chi ne ha da vendere, e chi non sa neanche cosa sia

    RispondiElimina
  8. Severgnini è un bravissimo giornalista e un piacevolissimo scrittore. Diciamo che perde la bussola solo quando parla dell'Inter, ma alla "pancia" si può far poco...

    RispondiElimina
  9. Quel servizio ha posto di fronte alla sua ragione un paradosso insuperabile. L'abbandono dello studio simbolicamente è il rifiuto dell'assurdo.
    Ogni parola aggiuntiva sarebbe stata uno spreco di intelligenza.

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.