venerdì 24 dicembre 2010

Dvd vergogna


http://www.youtube.com/watch?v=bA9r1UWwQlU

Si vergogni in primis Cecchi Paone che ha deciso di presentare questa nefandezza, secondo poi l'Enel che lo sta producendo (se aumenta la prossima bolletta della luce nessuno si sorprenda) e terzo  il Corriere della Sera che distribuisce il dvd con l'inserto del giovedì. Hanno deciso di farci il lavaggio del cervello proprio sotto le feste di Natale, quando forse l'attenzione è un pò più bassa, quando forse uno pensa a come fare i regali all'ultimo o se riuscirà a mangiare una fetta di panettone in santa pace...Vergogna

La parte più divetente? Quando Cecchi Paone dice che i rifiuti nucleari prodotti da ogni italiano saranno pari a 3 chicchi di riso!!! Vergogna!



Ma come si fa ad essere più buoni quando si vedono porcate simili?

5 commenti:

  1. questo post lo condivido immediatamente su facebook.

    RispondiElimina
  2. Ho visto il dvd di Cecchi Paone e sinceramente non lo trovo una ' nefandezza', anzi penso che sia molto utile ai 'non addetti ai lavori' per comprendere i nodi principali della questione nucleare.

    Cecchi Paone è un esperto di temi tecnici e scientifici, ma il suo linguaggio è molto chiaro e immediato. Non c'è nessun 'lavaggio del cervello' da parte di Enel né di nessun altro, solo l'obiettivo di informare in modo obiettivo, ma soprattutto corretto. Penso che il nostro Paese abbia davvero bisogno di un dibattitto di questo tipo piuttosto che di slogan privi di contenuto.

    Saluti

    RispondiElimina
  3. @pretty grazie, diffondi...

    @Lorenzo Gigliotto prendo atto della tua opinione, la rispetto ma non posso condividerla. Per me il dvd distruibito dal Corriere resta una nefandezza. Non so chi tu sia (il tuo profilo pare crato apposta per l'argomento), se lavori per l'Enel, il Forum nucleare o sei parente/amico/collaboratore di Cecchi Paone o altro o peggio. Conosco Cecchi Paone in qualità di divulgatore scientifico e in passato ho apprezzato il suo lavoro, ma questa operazione sul nucleare tutto mi pare fuorché mirata ad informare. Ovviamente io non ce l'ho con lui, ma con chi ha commissionato il servizio: data la delicatezza del tema mi sembra che il contenuto del dvd sia piuttosto semplicistico e fuorviante; tutto fuorché obiettivo e corretto.

    Il nostro paese avrebbe bisogno di ben altro: trasparenza, efficienza, onestà, politici seri, capaci e responsabili in grado di risolvere i veri problemi del paese e solo allora sarà possibile un vero dibattito sulle energie alternative. Non mi pare che ad oggi ci siano le condizioni per parlare di nucleare in Italia. Questo paese non è in grado di liberare una città dai rifiuti o più semplicemente terminare una strada, figuriamoci gestire il nucleare! Mi vengono i brividi al solo pensiero.

    Vorrei anche chiederti quali sarebbero gli "slogan privi di contenuto" cui fai riferimento: che il nucleare sia pericoloso per l'ambiente e costoso per le nostre tasche non mi pare uno slogan, ma un dato di fatto.

    Scusami se insisto (ma d'altro canto il blog è mio per cui qui esprimo il mio punto di vista) ma il tuo commento proprio non mi hai convinto. Resto della mia idea, grazie.

    RispondiElimina
  4. Per l'Enel: Disabilitare o filtrare i commenti nei vostri video su Youtube è un chiaro segnale di come fate informazione. Abilitate i commenti e poi vediamo come la pensano gli Italiani del nucleare.

    RispondiElimina
  5. @anonimo grazie per avermelo fatto notare: è vero, è strano che non ci siano commenti al video...

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.