domenica 5 dicembre 2010

Cani e porci #5: Barbara d'Urso, Benedetta Parodi e Rosita Celentano

Questa volta la notizia l'ho scovata sul sito di gossip Le Vipere, da me religiosamente seguito: siccome un libro non si nega a nessuno anche  Barbara D'Urso s'è data alla scrittura. Apprendo infatti che la regina del piagnisteo in televisione non paga  di spaccare i maroni ogni giorno della settimana con le sue storie pietose e i drammi del GF ha sentito l'esigenza di raccontare storie vere di vita vissuta di donne che ce l'hanno fatta (a fare cosa poi non è dato sapere..). L'opera prima (e speriamo ultima) si intitola Più forti di prima Storie di donne dalla tragedia alla rinascita ed è pubblicata dalla Mondadori. Dopo aver letto il primo capitolo online ho capito che mai e poi mai lo leggerò per intero...vi dico solo che si inizia parlando del terremoto in Abruzzo. Questa volta non sono disposta a concedere il beneficio del dubbio perché non c'è niente che mi indisponga di più dello sfruttamento del dolore, in cui la D'Urso evidentemente è maestra.

La seconda segnalazione di oggi riguarda Benedetta Parodi e i suoi libri di cucina. Com'è noto la Parodi Junior dopo la maternità  ha per per fortuna di tutti definitivamente rinunciato al giornalismo serio dedicandosi con soddisfazione ai fornelli. Confesso che la sua rubrica Cotto e mangiato è l'unico servizio di Studio Aperto che riesco a digerire e le sue ricette sono facilissime da eseguire con qualsiasi schifezza riesumata dal frigorifero. Al Degustibook di quest'anno ho dato un'occhiata ai suoi libri e devo dire che non sono male, ma stento a credere che abbiano venduto un milione di copie come vanno strombazzando i servizi  a lei dedicati. Comunque, dopo il successo di Cotto e Mangiato e Benvenuti nella mia cucina, esce in edicola edito da Rti -Fivestore Gli Appunti di Cotto e Mangiato. Ecco una che sa  come allungare il brodo...
Infine, dal mio consueto giretto in libreria apprendo che anche la figlia del molleggiato Rosita Celentano ha scritto due romanzi, entrambi editi da Salani: Grazie a Dio ho le corna e l'ultimo appena uscito in libreria  Oltre la pelle. Che abbia finalmente trovato lavoro?


Per ora è tutto, ma chiudo consapevole che il materiale per questa mia sgangherata rubrica Cani e porci potrebbe non esaurirsi mai...

4 commenti:

  1. oddio non comprerò mai il libro della D'urso (pubblicata dalla Mondadori tra l'altro, e tanti bravi autori non trovano un editore... va beh...)
    potrei acquistare quelli di cucina della Parodi, mi piacciono le sue ricette...
    soprattutto la torta al cioccolatino (buonissima)
    i libri di Rosita Celentano, mah non so forse dovrei leggerli prima di giudicare...magari non sono male

    RispondiElimina
  2. la d'urso è proprio tra le peggio della tv

    la parodi invece come dici tu perlomeno si è ritirata dal giornalismo e paradossalmente il suo programma risulta comunque la parte più giornalistica di tutto studio aperto :)

    RispondiElimina
  3. anche secondo me la Parodi merita una possibilità...le sue ricettine sono buone e facili da fare (qualcuna l'ho provata!) e poi ha reso guardabile quello pseudo tg di Italia. Sulla D'Urso nessuna pietà e concordo pienamente sul fatto che la pubblichi la Mondadori: vorrei ricordare che chi possiede la casa editrice, possiede anche la Mediaset e dunque i programmi della D'Urso e comunque la si rigiri 2+2 fa sempre 4...

    RispondiElimina
  4. Veramente non c'è limite al peggio!

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.