giovedì 11 novembre 2010

Letto e commentato: Evernight, di Claudia Gray



L'Incipit
La freccia infuocata si infilò nella parete con un rumore sordo. Fuoco. Il legno vecchio e secco della sala delle assemblee si infiammò in un istane. L'aria si saturò di fumo scuro, oleoso, che mi irritò i polmoni e mi costrinse a tossire. Tutt'intorno, i miei nuovi amici gridarono sorpresi, poi afferrarono le armi, pronti a combattere per la propria vita. E' tutta colpa mia. Una dopo l'altra, le frecce fendettero l'aria e andarono ad alimentare le fiamme sempre più alte. Nella coltre di fuliggine, cercavo disperatamente gli occhi di Lucas. Sapevo che mi avrebbe protetta a ogni costo ma anche lui era in pericolo. Se gli fosse successo qualcosa mentre cercava di salvarmi, non me lo sarei mai perdonato.

Cosa ne penso
Era da un pò che aspettavo di leggere questo romanzo di cui avevo sentito parlare abbastanza bene e finalmente sono riuscita nel mio proposito. L'ho letto abbastanza in fretta e devo dire che mi è anche piaciuto. Come suggerisce la copertina "rossa" e il rivoletto di sangue sulla bocca della ragazza, in questa storia si parla di vampiri (sempre loro!), ma in un modo molto romantico e tormentato che ricorda un pò il Romeo e Giulietta shakespeariano. Si tratta di un urban fantasy/young adult che si rifà in un certo senso ai romanzi della Meyer, dato che qui quasi tutti i vampiri sono in realtà "vegetariani" e si cibano principalmente di scoiattoli. Il richiamo alla saga di Twilight comunque non mi ha infastidito più di tanto perché ormai il genere è talmente inflazionato da ridicolizzare qualsiasi pretesa di assoluta originalità e gli autori che scelgono di cimentarsi con questo tipo di romanzi sono i primi a sapere di fare narrativa di puro intrattenimento.

La protagonista è la giovane Bianca Olivier, che si è appena trasferita nella prestigiosa e secolare Accademia di Evernight, dove i suoi genitori fanno gli insegnanti. Bianca stenta ad ambientarsi perché sente di essere diversa da tutti gli altri studenti, troppo perfetti e snob per accoglierla come "una di loro", finché non incontra un ragazzo misterioso e ribelle, Lucas, del quale si innamora e viene ricambiata. Solo un insignificante dettaglio si intromette nella loro storia d'amore: uno dei due è un vampiro, e non dirò chi dei due per non rovinare la sorpresa a chi non l'ha ancora letto. Posso soltanto dire che l'autrice è stata davvero abilissima nel tessere la trama e che il lettore rimane sorpreso nello scoprire la verità sull'Accademia di Evernight e i suoi abitanti. Ci sono parecchi colpi di scena che mi hanno tenuta incollata alla pagina e mi hanno letteralmente portato a divorarmi il romanzo! Ho apprezzato moltissimo le descrizioni e l'ambientazione in perfetto stile gotico del romanzo: l'Accademia infatti con le sue torri e i suoi gargoyle assomiglia più a un castello medievale che a una scuola, circondata dai boschi e isolata dal resto della "civiltà". Molte le citazioni letterarie e non solo presenti in questo romanzo: non poteva mancare Dracula di Bram Stoker, padre di tutti i "vampiri", ma c'è anche un accenno a Il giro di vite di Henry James, a Daisy Miller, Ritratto di Signora, e poi si parla anche di cinema, quello di una volta (Il sospetto, Incantesimo), di jazz (Dizzy Gillespie, Ella fitzgerald) e di arte (Gustav Klimt). Si tratta del primo romanzo di una serie intitolata Il ciclo di Evernight e credo proprio che leggerò anche il secondo capitolo intitolato Stargazer (l'unico finora pubblicato in Italia).

La trama
"Torneremo insieme bianca. non so quando né come, ma so di non avere alcun dubbio. Non potrebbe essere altrimenti. Ho bisogno che anche tu ci creda. Perché credo in te." E bianca crede in lucas, gli crede come non ha mai creduto in nessun altro prima d'ora. Perché bianca non è mai stata innamorata come lo è di lui. Perché il primo amore, quello che ti strappa il cuore e ti lascia senza fiato, è sempre vero.

E non importa essere un vampiro, non importa se tutto e tutti sono contrari a questo sentimento. Bianca e Lucas non vogliono scegliere da che parte stare. Bianca e Lucas, a sedici anni, tra i corridoi di Evernight, un esclusivo e misterioso collegio, hanno incontrato l'amore. E nessuno potrà portarglielo via.

Ciclo di Evernight:
1. Evernight
2. Stargazer
3. Hourglass (non ancora pubblicato)
4. Afterlife (non ancora pubblicato)

L'autrice

Claudia Gray è lo pseudonimo dell'autrice newyorkese Amy Vincent. Prima di iniziare a scrivere ha cambiato molti lavori: è stata avvocato, giornalista, disc-jockey e cameriera. Per creare il mondo di Evernight ha tratto ispirazione dai suoi interessi e dalle cose che la appassionano, come le vecchie case abbandonate, i classici del cinema, il vintage e la storia.

Il suo sito: http://www.claudiagray.com/

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.