sabato 13 novembre 2010

CineLibri: Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde, di Robert Louis Stevenson

L'Incipit
L'avvocato Utterson era un uomo dall'aspetto ispido e rude, mai illuminato da un sorriso, freddo, scarno e imbarazzato nel parlare; guardingo nei sentimenti, magro, lungo, polveroso, tetro, eppure in qualche modo amabile. Nelle riunioni di amici, e quando il vino era di suo gusto, gli si accendeva negli occhi qualcosa di straordinariamente umano; qualcosa che in verità non trovava mai la via della parola e si esprimeva invece non solo in quei silenziosi segni del volto, dopo una cena, ma più spesso e chiaramente negli atti della sua vita. Con se stesso era austero; quando era solo beveva gin per mortificare la sua inclinazione ai vini d'annata; e benché amasse il teatro aveva smesso di andarvi da ormai da vent'anni. Era però assai tollerante con gli altri, e talvolta restava colpito, quasi con invidia, dalla prorompente vitalità che gli uomini mettevano nel compiere i loro delitti, e in ogni occasione incline ad aiutare piuttosto che a biasimare.


La Trama
Quando il dottor Jekyll inventa la pozione che lo trasforma nel doppio di se stesso, un essere deforme e capace di ogni misfatto chiamato Hyde, non sospetta ancora le conseguenze cui andrà incontro. Vittima della sua stessa creatura, Jekyll cade in una trappola autodistruttiva, fino a identificarsi spontaneamente con Hyde.


Oggi ricorre il 160° anniversario della nascita del romanziere scozzese Robert Louis Stevenson (1850-1894), autore di alcuni dei più bei classici di genere avventuroso e fantastico della nostra infanzia e io approfitto della celebrazione di questa data per parlare di uno dei miei romanzi preferiti, Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde, da cui nel corso degli anni sono stati tratti innumerevoli film (ben 139 versioni tra cinema e tv!).

Elencarli tutti sarebbe un lavoraccio che mi/vi risparmio, quindi mi limiterò a citare i più importanti e conosciuti. Il primo risale al 1941 ed ha per protagonista Spencer Tracy, affiancato dalle splendide Ingrid Bergman e Lana Turner, mentre il secondo che ho scelto è del 1996: in realtà quest'ultima versione è imperniata sulla figura della cameriera del Dr. Jekyll/ Mr. Hyde, Mary Reilly, interpretata da un'insolitamente brutta Julia Roberts. Nel film anche John Malkovich e Glenn Close.

I Film
Il dottor Jekyll e mr. Hyde (1941) di Victor Fleming. Con Spencer Tracy, Lana Turner, Ian Hunter, Donald Crisp, Ingrid Bergman, Forrester Harvey, Sara Allgood, Billy Bevan, Barton MacLane, C. Aubrey Smith, Peter Godfrey, Frederick Worlock, William Tannen, Frances Robinson, Denis Green, Lumsden Hare, Lawrence Grant, John Barclay. Titolo originale Dr. Jekyl and Mr. Hyde.


http://www.youtube.com/watch?v=g3M1wEe3hUs






Mary Reilly (1996), di Stephen Frears. Con Julia Roberts, John Malkovich, George Cole, Michael Gambon, Kathy Staff, Glenn Close, Michael Sheen, Bronagh Gallagher, Linda Bassett, Henry Goodman, Ciarán Hinds, Sasha Hanau, Moya Brady, Emma Griffiths Malin, David Ross.


http://www.youtube.com/watch?v=WRL8q3InRjs


E' inoltre da segnalare la versione per la televisione del 1990, diretta dal regista David Wickes con l'instancabile Michael Caine (Jekyll and Hyde, 1990) e quella che dovrebbe avere per protagonista Keanu Reeves, di cui però non si sà granché, mentre quella che avrebbe dovuto dirigere Guillermo Del Toro pare che sia stata definitivamente abbandonata a causa dei troppo impegni del regista messicano.


Onestamente spero che almeno uno di questi due progetti vada in porto perché io personalmente sento la mancanza di una versione moderna di questa storia che affronta il tema universale della doppiezza dell'animo umano, però per il momento non saprei dire nulla di più visto che sul web non ci sono molte notizie in merito.

3 commenti:

  1. Ciao Hobina,grande libro e film stupendo,l'interpretazione di S.Tracy è notevole,avevo visto il film da piccolo,rimasi un attimo turbato nelle scene di trasformazione,anche il resto è bello.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  2. Un'ottima segnalazione, interessanti sia il libro che i film. Buona domenica :-)

    RispondiElimina
  3. @ achab vero! non c'è nulla come i vecchi film in bianco e nero! altro che 3D!
    @tizyana grazie per la visita! Buona domenica anche a te!

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.