giovedì 9 settembre 2010

Moana (2009), di Alfredo Peyretti

Moana (2009), di Alfredo Peyretti, con Violante Placido,  Fausto Paravidino,  Gaetano Amato, Michele Venitucci, Giorgia Würth, Elena Bouryka, Giuseppe Soleri.



Ecco cosa ho visto ieri notte alle 23.00 su La7: il film dedicato alla vita, alla carriera e alla tragica scomparsa della più celebre delle pornostar, Moana Pozzi. Trasmesso per la prima volta da Sky nel 2009, finalmente questa miniserie in due puntate diretta da Alfredo Peyretti approda sulla tv in chiaro. Ero sinceramente molto curiosa di vederla perché Moana è interpretata da Violante Placido, figlia del ben più celebre regista Michele e attualmente nelle sale con il nuovo film di George Clooney (The American). Sulla carta non mi sembrava adatta, poi dopo averla vista mi sono ricreduta. E' stata davvero brava nel restituire la dolcezza e la malizia di Moana, unica pornostar che non mi abbia mai suscitato un senso di profondo disgusto. E' vero che era diversa da tutte le altre, è davvero riuscita a sdoganare il sesso in tv. Mi ricordo che quando partecipò all'Araba Fenice (un programma Mediaset subito prontamente cancellato dal palinsesto dove se ne stava tutta nuda in mezzo agli ospiti), non si parlava d'altro. Era il 1988 e il sesso era ancora un tabù vergognosissimo del quale era vietato parlare. Oggi Moana verrebbe considerata un'orsolina confusa. Altri tempi quelli. Comunque la fiction, almeno da quello che ho potuto vedere in questa prima puntata, ha pregi e difetti: un pregio, sicuramente la bellezza di Violante as Moana e la ricostruzione dell'atmosfera di cupo grigiore e ipocrisia che regnava nell'Italietta di quegli anni; un difetto, l'attore che ha interpretato Schicchi, una vera piaga recitativa (è la cosa che più mi ha disturbato, a dire il vero). Nel complesso una buona fiction, dove il mondo del porno viene associato al guadagno, com'è ovvio, ma anche ad un'idea romantica di liberazione dagli istinti repressi degli uomini e da un certo perbenismo fasullo che tuttora continua ad attanagliare la nostra società. Stasera, sempre alle 23.00, la seconda puntata.

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.