venerdì 8 ottobre 2010

CineLibri: La zia Julia e lo scribacchino, di Mario Vargas Llosa

L'Incipit.
In quel tempo remoto, io ero molto giovane e vivevo con i miei nonni in una villa dai muri bianchi di calle Ocharan, a Miraflores. Studiavo all'università di San Marcos, legge, mi sembra, rassegnato a guadagnarmi più tardi la vita da libero professionista, anche se, in fondo, mi sarebbe piaciuto di più riuscire a diventare uno scrittore. Avevo un lavoro con titolo pomposo, stipendio modesto, appropriazioni illecite e orario elastico: direttore delle Informazioni di Radio Panamericana. Consisteva nel ritagliare le notizie interessanti che comparivano sui quotidiani e truccarle un po’ per poterle leggere nei bollettini. La redazione ai miei ordini era costituita da un ragazzo dai capelli imbrillantinati e amante delle catastrofi chiamato Pascual. C'erano bollettini a ogni ora, di un minuto, salvo quelli di mezzogiorno e delle nove, che erano di quindici, ma noi ne preparavamo diversi insieme, sicché io andavo molto in giro per strada, a bere caffè nella Colmena, qualche volta a lezione, e negli studi di radio Central, più animati di quelli dove lavoravo io.

Il film
La zia Julia e la telenovela (1990), di Jon Amiel. Con Peter Falk, Barbara Hershey, Keanu Reeves, Elizabeth McGovern, Hope Lange, Henry Gibson, John Larroquette, Buck Henry, Dedee Pfeiffer and the Neville Brothers. Titolo originale: Tune in tomorrow (Aunt Julia and the Scriptwriter).


E' di ieri 8 ottobre la notizia che Mario Vargas Llosa è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura 2010, così ne ho approfittato per pubblicare un post che giaceva abbandonato tra le bozze sul suo romanzo più celebre, La zia Giulia e lo scribacchino, dal quale nel 1990 è stato tratto un film con Peter Falk, Barbara Hershey e Keanu Reeves.


http://www.youtube.com/watch?v=MSAWCXT_fxg

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.