giovedì 5 agosto 2010

The Runaways (2010), di Floria Sigismondi


http://www.youtube.com/watch?v=OTpdXKocacQ

E così, dopo tutte le citazioni sulle Runaways trovate nel romanzo di Martin Millar, (Ragazze lupo, piuttosto scadente a dire il vero, ma almeno ha avuto il merito di farmi colmare questa mia imperdonabile lacuna di storia della musica) sono andata a vedermi il biopic di Floria Sigismondi (una che ha fatto video per gente del calibro di David Bowie, Christina Aguilera, Muse, Sheryl Crow, The Cure, Björk e Marilyn Manson) basata sulla biografia della cantante delle Runaways Cherie Currie (Neon Angel: The Cherie Currie Story). Nel film non manca nulla: tipica atmosfera anni '70, zatteroni, brillantini e paillettes, canne, cocaina, pastiglie, alcool a profusione, sesso lesbo e non, e tanta voglia di spaccare tutto. Nei panni delle due leader del gruppo Joan Jett e Cherie Curie due inquietanti enfant prodige di Hollywood, Kristen Stewart e Dakota Fanning, che se la cavano dignitosamente anche al microfono e alla chitarra. La storia non è molto originale (racconta ascesa e discesa della prima rock band tutta al femminile della storia della musica con inevitabili problemi legati ad abusi di sostanze stupefacenti e gelosie), ma ha il merito di far conoscere al grande pubblico uno spaccato di quegli anni che non era mai stato raccontato, per lo meno lo ha fatto conoscere a me. Forse la  Sigismondi avrebbe potuto scavare appena un pò più in profondità nella storia personale delle due ragazzacce Jett/Curie (manca insomma di quell'emotività tormentata che invece si può trovare in Control), ma considerando che è la sua opera prima e che questo è, a quanto mi risulta, l'unico film dedicato a una band femminile, tutto sommato ha fatto un buon lavoro. Ma quanto erano fighe le Runaways?


http://www.youtube.com/watch?v=zG5LkU4646E

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.