giovedì 1 luglio 2010

Facebook censura Mapplethorpe

No dico, ma siamo impazziti? Leggo questa notizia che mi ha davvero lasciata basita, ma sinceramente mi auguro che sia una bufala perché è troppo assurda.

(ANSA) - ROMA, 30 GIU - Facebook censura gli Scissor Sisters.
Una foto promozionale di 'lato B' della band e' stata giudicata 'eccessivamente esplicita'. La fotografia scelta dagli Scissor Sisters ritrae il fondoschiena del celebre ballerino classico Peter Reed, morto nel 1986. Si tratta di uno scatto di Robert Mappelthorpe, uno dei piu' acclamati fotografi di tutti i tempi.

La copertina incriminata

1. Mapplethorpe era un genio assoluto della fotografia
2. Un ballerino lavora con il proprio corpo, l'immagine non credo che abbia a che fare con la sessualità
3. Vivaddio, finalmente il deretano di un maschio e non quello della solita Belen o prima sgallettata che passa
4. Gli Scissors Sisters mi sono simpatici perché hanno inciso la mia canzone tormentone del 2006 I don't feel like dancing
5. Detesto Facebook, lo ritengo inutile e dannoso, e poi aggiungo: ma da che pulpito viene la predica, dopo aver permesso la creazione di ignobili pagine tipo quella contro i down (solo per citarne una) si scandalizzano per un culo?

E da un pò che ci penso, ma quasi quasi ora mi cancello sul serio..

2 commenti:

  1. pare che sia tutto vero...
    però sul suo sito la band invita chi vuole a creare una versione della copertina del disco inserendo l’immagine del proprio lato B, con le 4 foto migliori che saranno premiate. grandi scissor sisters! e buuu a facebook

    RispondiElimina
  2. purtroppo il mio lato B...come dire, non è da competizione...!! però l'idea è provocatoria,loro sono dei ganzi!!

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.