martedì 1 giugno 2010

CineLibri: New Moon, di Stephenie Meyer


L'Incipit
Mi sentivo intrappolata come in uno di quegli incubi terrificanti in cui, per quanto corri e corri finché i polmoni non ti scoppiano, non sei mai abbastanza veloce. Più cercavo di farmi strada tra la folla impassibile, più le gambe sembravano lente, ma le lancette della grande torre campanaria non accennavano a rallentare. Vigorose, indifferenti e spietate, giravano inesorabili verso la fine...la fine di tutto. Però non era un sogno, e nemmeno un incubo in cui correvo per salvare la mia vita: in gioco c'era qualcosa di infinitamente più prezioso. Quel giorno, della mia vita m'importava poco.
.
Secondo capitolo della saga: un pò meno brillante del primo romanzo ma ugualmente godibile. La Meyer sposta la storia dalla piovosa Forks verso la soleggiata Italia di Volterra e finalmente introduce nella storia dei veri antagonisti, arrivando a creare la dinastia dei Volturi. Probabilmente avrebbe potuto (o dovuto) sfruttare meglio questo aspetto, ma si limita a relegarlo alla fine del romanzo. In fondo la storia ruota sull'abbandono, la solitudine e la rinascita di Bella e forse nell'economia del romanzo ci stava che qualcosa venisse tralasciato.

Il Film


New Moon (2009), di Chris Weitz, con Kristen Stewart, Robert Pattinson, Taylor Lautner, Dakota Fanning, Ashley Greene, Nikki Reed, Jackson Rathbone, Kellan Lutz, Peter Facinelli, Elizabeth Reaser, Edi Gathegi, Rachelle Lefevre, Michael Sheen, Jamie Campbell Bower, Christopher Heyerdahl, Cameron Bright, Chaske Spencer, Alex Meraz, Bronson Pelletier, Kiowa Gordon, Billy Burke, Graham Greene, Anna Kendrick, Michael Welch, Christian Serratos, Gil Birmingham, Tinsel Korey, Noot Seear, Tyson Houseman, Justine Wachsberger, Charlie Bewley, Daniel Cudmore, Justin Chon.



Da un punto di vista tecnico sicuramente c'è stato un miglioramento rispetto al film precedente e questa volta Chris Weitz di dimestichezza con il genere fantasy ne ha parecchia (La bussola d'oro), ma nello sforzo di voler restare troppo fedele al romanzo si è un pò perso per strada. La domanda da porsi vedendo questo secondo capitolo della saga cinematografica è: ma quando arrivano i Volturi? Tutta la prima parte andrebbe buttata via: le scene del compleanno, del taglio, dell'abbandono, delle corse in moto, dei pomeriggi che Bella passa con il migliore amico lupo sono a dir poco soporifere; interessante invece l'espediente di far ruotare la camera intorno a Bella a suggerire il trascorrere dei mesi in cui rimane sola, là dove la Meyer aveva usato delle pagine vuote. Il film per quanto mi riguarda inizia davvero soltanto con la partenza per l'Italia: qui i colori si fanno finalmente forti, quasi a suggerire l'idea del pericolo rappresentato dai Volturi, e alla fine arriva Aro, un eccezionale, strepitoso Michael Sheen (già avvezzo al vampire-movie grazie ad Underworld) che da solo vale tutto il prezzo del biglietto. Bravina-perfettina come sempre l'enfant prodige Dakota Fanning che poverina, non è colpa sua, ma sta sempre un pò sulle palle da quanto è brava. Notevoli i lupi tutti nessuno escluso, per lo meno mi sono rifatta gli occhi, Pattinson scagionato per insufficienza di prove e la Stewart brava ma troppo frignona. Ottima come anche nel precedente film la colonna sonora.

2 commenti:

  1. è un vero piacere di visitare il tuo blog
    saluti da Reus Catalogna

    RispondiElimina
  2. Hi! come visit me again! I've visited your blog, I'm sorry I don't understand spanish very well, but it is very interesting...the good chance to learn it...

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.