giovedì 17 giugno 2010

Letto e commentato: La voce segreta, di Bianca Pitzorno

Il primo Natale dopo la fine della guerra Cora ricevette in dono da Gesù Bambino quattro bambole. Tutte nuove, fissate con gli elastici al fondo della scatola di cartone, così com'erano state esposte nella vetrina del negozio di giocattoli. Si trattava di: un bebé di celluloide simile a un neonato; una damina col vestito di organdis a balze e i boccoli un pò stopposi, di quelle con la faccia verniciata che se cadono gli si scrostano subito il naso e la fronte; una negretta col gonnellino di paglia e, per finire, una Cappuccetto rosso di panno lenci col cestino per la nonna cucito alla mano destra e un mazzolino di fiori cucito alla mano sinistra...



Bianca Pitzorno è nata a Sassari nel 1942, è autrice di libri per bambini e ragazzi ed è stata anche autrice televisiva (L'Albero azzurro). Attualmente vive e lavora a Milano. Questo suo libro mi è stato regalato qualche anno fa per Natale ed ha sonnecchiato sullo scaffale della mia libreria per tantissimo tempo. Da poco l'ho ripreso in mano con piacere. La voce segreta parla di una bambina e della sua bambola, di un tempo in cui i bambini avevano pochissimi giocattoli che venivano considerati beni preziosi, compagni non solo di giochi ma anche di confidenze. La bambola di Cora è vecchia, brutta e malridotta, ma possiede un'anima, una "voce segreta" che solo Cora può sentire e che la rende unica e speciale. Niente a che fare con le Bratz o le Winx di oggi. La storia è carina, peccato che la lettura mi sia stata rovinata da tutti i riferimenti a Gesù Bambino, alla Chiesa e alle suore che sono state l'incubo della mia infanzia...

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.