domenica 27 giugno 2010

Letto e commentato: Il diario del vampiro. Il risveglio, di Lisa Jane Smith


L'Incipit
Caro diario,
Oggi succederà qualcosa di terribile. Non so perché l'ho scritto. E' pazzesco. Non ho nessun motivo per essere turbata, invece ne ho molti per essere felice, eppure…
Eccomi qui alle 5.30 del mattino, sveglia e spaventata. Continuo a ripetermi che sono semplicemente sconvolta per la differenza di fuso orario tra la Francia e qua. Ma questo non spiega perché mi sento così spaventata. Così persa. L'altro ieri, mentre zia Judith, Margaret e io tornavamo in auto dall'aeroporto, ho avuto una sensazione stranissima.



Cosa ne penso
L'anno scorso in questo stesso periodo mi sparavo uno dietro l'altro i quattro libri della saga della Meyer, quest'anno tocca a quelli di Lisa Jane Smith. Per il momento ho letto soltanto il primo romanzo (abbastanza in fretta a dire il vero perché è breve) e sono in procinto di iniziare il secondo. Nonostante questa saga abbia avuto un grandissimo successo in tutto il mondo (com'era prevedibile ne hanno tratto anche un telefilm), devo ammettere che non non mi ha entusiasmato molto, ma avendo letto solo il primo degli otto romanzi (Il risveglio, La lotta, La furia, La messa nera, Il ritorno, Scende la notte, L'anima nera, L'ombra del male) mi riservo il diritto di giudicare quando li avrò finiti tutti. Per ora posso dire che la protagonista femminile (Elena Gilbert) è un'odiosissima reginetta della scuola, convinta di avere tutti ai suoi piedi, che naturalmente si innamora del bel tenebroso della scuola, appena arrivato in città dall'Italia, che in realtà è un vampiro fiorentino del 15° secolo. Molto più interessanti sono due personaggi maschili Stefan (quello buono) e Damon (quello cattivo) in lotta per conquistare il cuore della sciapa biondina. Lo stile è semplice ed immediato, l'ambientazione è gotica, il packaging accattivante, eppure non mi ha preso fino in fondo

1 commento:

  1. Ho acquistato la raccolta dei primi quattro volumi (la saga originale scritta nei primi anni novanta) e sto rileggendo il primo.
    p.s. sono una grandissima fan del telefilm

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.