martedì 8 giugno 2010

Daybreakers (2009), di Michael e Peter Spierig

Trailer Daybreakers. L'ultimo vampiro (2009), di Michael Spierig, Peter Spierig, con Ethan Hawke, Willem Dafoe, Claudia Karvan, Michael Dorman, Vince Colosimo,Isabel Lucas, Sam Neill, Christopher Kirby, Mungo McKay, Emma Randall, Robyn Moore, Jay Laga'aia, Renai Caruso, Paul Sonkkila, Michelle Atkinson, Mark Finden, Selina Kadell, Gabriella Di Labio, Tiffany Lamb, Gavin Coleman, Jack Bradford, Joel Amos Byrnes, Peter Welman, David Knijnenburg, Joel Spreadborough, Harriet Minto-Day, Damien Garvey, Sahaj Dumpleton


http://www.youtube.com/watch?v=_-EGZovmB4g

Ecco finalmente un film che incontra il mio gusto estetico, sotto ogni punto di vista. Qualcuno non ne potrà più di vampiri, ma a me il genere continua a piacere e affascinare. Qui niente vampiri vegetariani e scintillanti come nel mondo creato dalla Meyer, ma vampiri veri, che bevono sangue umano e che si sciolgono al sole. Nel 2009 un'epidemia ha trasformato quasi tutta la popolazione in vampiri e a distanza di 10 anni le scorte di sangue umano stanno terminando mettendone a rischio la sopravvivenza. Gli umani vengono coltivati da una multinazionale (un pò come in Matrix) e spremuti fino all'ultima goccia, ma non sono sufficienti a reggere i fabbisogni della popolazione così è necessario trovare un surrogato al sangue. Edward Dalton è un ematologo che cerca in ogni modo di risolvere il problema, ma vorrebbe piuttosto trovare una cura; alla fine scoprirà che il rimedio sta nel male: solo esponendosi al sole per qualche istante potrà uccidere il virus presente nel suo sangue e tornare umano.

L'atmosfera è cupa, la bella musica di Christopher Gordon accompagna ogni scena senza mai sovrastare i dialoghi, i colori sono sapientemente usati (freddi per i vampiri, caldi per gli esseri umani), gli attori ottimi: Ethan Hawke (che fatta eccezione per Gattaca non mi aveva mai convinto) rappresenta bene il vampiro un pò depresso alle prese con un problema di coscienza scaturito dal fatto che lavora per una multinazionale che vende sangue mentre lui detesta essere un vampiro; Sam Neill è uno straordinario villain che pensa solo al profitto ma che mostra ancora una traccia di umanità nell'amore per la figlia ribelle; Willem Dafoe è il perfetto coadiuvante che aiuterà Edward a salvarsi.



2 commenti:

  1. non mi ha convinto un granché...
    molto meglio gattaca!

    RispondiElimina
  2. de gustibus..., a me è piaciuto molto per l'atmosfera ma a volte delle cose mi piacciono per le ragioni più misteriose che neanche io sono in grado di spiegare...

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.