giovedì 20 maggio 2010

CineLibri: A voce alta, di Bernhard Schlink


L'Incipit
Quando avevo quindici anni ebbi l'itterizia. La malattia cominciò in autunno e finì in primavera. Quanto più l'anno vecchio si faceva freddo e buio, tanto più io m'indebolivo. Solo con l'anno nuovo diedi segni di ripresa. Era un gennaio caldo, e mia madre mi spostò il letto verso il balcone. Vedevo il cielo, il sole, le nuvole e sentivo i bambini giocare in cortile. Una sera di febbraio, sul presto, sentii cantare un merlo. Il mio primo percorso partiva dalla Blumenstrasse, dove abitavamo al secondo piano di una casa massiccia, costruita agli inizi del secolo, e mi portava alla nella Bahnhofstrasse. In quella via, un lunedì d'ottobre, tornando a casa da scuola diedi di stomaco. Già da diversi giorni mi sentivo debole, così debole come mai m'ero sentito in vita mia. Ogni passo mi costava fatica. Quando a casa o a scuola dovevo salire le scale, le gambe quasi non mi reggevano. Non mi andava neanche di mangiare. Perfino quando mi sedevo a tavola affamato, sentivo subito avversione per il cibo. La mattina mi svegliavo con la bocca secca e la sensazione di avere in corpo degli organi pesanti, in disordine. Io mi vergognavo di essere così debole. E mi vergognai soprattutto quella volta che diedi di stomaco; anche questo non mi era mai successo. La mia bocca si riempì, mi sforzai di mandar giù, strinsi le labbra, la mano premuta sulla bocca, ma il gettò uscì dalla bocca e tra le dita. Poi mi appoggiai al muro di quella casa, vidi il vomito ai miei piedi e inghiottii a stento la saliva che colava. La donna che si occupò di me lo fece quasi brutalmente.

Cosa ne penso
Bellissimo romanzo di un autore tedesco che non conoscevo, dal quale è stato tratto un film con Kate Winslet e Ralph Finnes. Sullo sfondo c'è la guerra e l'orrore dei campi di concentramento, visti con gli occhi di un ragazzo che non sa se condannare o comprendere la donna che ha amato e che durante un processo scopre essere un ex sorvegliante delle SS. Hanna, è una donna crudele, dura e al tempo stesso infantile, che nasconde un segreto del quale si vergogna terribilmente, l'analfabetismo, dal quale fa dipendere tutta la sua vita. Il titolo A voce alta fa riferimento al fatto che il suo giovane amante, Michael Berg, le legge a voce alta quello che studia a scuola e in seguito, dopo la condanna, le invia in carcere delle registrazioni. Duro come un pugno nello stomaco.

L'autore
Bernhard Schlink nasce nel 1944; è stato un giudice, ma dal 2006 è professore di Diritto e Filosofia presso l'università di Berlino. Ha scritto romanzi polizieschi, ma è con l'autobiografico A voce alta che ottiene il successo mondiale.

Romanzi
Il fine settimana
A voce alta
La nostalgia del ritorno
L'inganno di Selb
L'omicidio di Selb
I conti del passato
Fughe d'amore

Il Film

 
The reader (2008), di Stephen Daldry, con Kate Winslet, Ralph Fiennes, David Kross, Lena Olin, Bruno Ganz, Alexandra Maria Lara, Alissa Wilms, Frieder Venus, Florian Bartholomäi, Friederike Becht, Marie-Anne Fliegel, Rainer Sellien, Karoline Herfurth, Linda Bassett, Hannah Herzsprung, Jeanette Hain, Susanne Lothar, Kirsten Block, Volker Bruch, Matthias Habich.


Oddio che bello questo film, assolutamente all'altezza delle mie aspettative, forse addirittura meglio del romanzo perché c'era quel pizzico di pathos in più che nel romanzo mancava. Kate Winslet è immensa come sempre, qui appare imbruttita ed invecchiata come non l'avevo mai vista ma sempre intensa; il ragazzino sedotto e abbandonato interpretato da David Kross è bravissimo e mi chiedo che peso sia stato girare un film del genere a 18 anni, considerando che le scene di sesso tra i due sono molto esplicite e ai limiti della censura, eppure non sono portata a condannare perché si evince che tra i due personaggi c'è stato amore, come altro potrei chiamare un filo invisibile che lega due persone così diverse nel tempo, a dispetto dell'orrore per i crimini di guerra e del carcere? Particolarmente toccanti le scene in cui Raph Fiennes inizia a registrare i romanzi che legge per Hanna e le scene in cui lei impara da sola a leggere. Sarò ripetitiva, ma davvero bello.

3 commenti:

  1. cosa mi consigli ? mai letto !

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. inizia con a voce alta, per il momento è l'unico che ho letto, davvero molto bello

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.