martedì 18 maggio 2010

Anche i cigni piangono...



Se anche Carla Fracci s'incazza, lei, da sempre simbolo di leggerezza e di eleganza, vuol dire che siamo proprio alla frutta...Vederla così, con i lineamenti del volto stravolti dalla rabbia inveire contro il sindaco di Roma Gianni Alemanno mette un'infinita tristezza. Il motivo di tanto livore? I tagli del governo sulle fondazioni liriche. Lui si è molto meschinamente difeso dicendo che la Fracci lo ha attaccato per ragioni personali, come dire, di "attaccamento alla poltrona" . Trovo vergognoso che un rappresentante dello stato (il minuscolo non è casuale) abbia insultato pubblicamente una donna che ha dedicato la sua vita all'arte e che ha contribuito a tenere alto il nome dell'Italia nel mondo. Sarebbe stata doverosa un pò più di riconoscenza verso questa signora da sempre impeccabile che una volta nella vita ha perso le staffe e a ragione. Ancora una volta la destra si fa paladina dell'ignoranza e della volgarità. Sono sempre più schifata da questo paese.

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.