lunedì 12 aprile 2010

Letto e commentato: Wondrous strange, di Lesley Livingston


L'Incipit
Le risuonava ancora nelle orecchie la voce strozzata di Puck quando sollevò la testa nel tentativo disperato di lottare contro l'oscurità che stava per sopraffarla. Kelley vide con orrore il Carosello di Central Park, illuminato da affilate schegge di luna, che sobbalzando si metteva in moto. Malgrado non ci fosse nessuno ad azionare la giostra, la piattaforma aveva iniziato a girare e i cavallini dipinti a fare su e giù: dorati e tempestati di gemme, selle e finimenti scintillavano come centinaia di pupille sprizzanti malignità e perfidia. In cielo, tra livide nubi scure lacerate dai venti, proprio sopra la giostra, apparve in quell'istante una figura in groppa a un fiammeggiante cavallo fulvo, un roano. Alzando il capo, Kelley sentì lacrime calde rigarle le guance non appena incontrò lo sguardo del Cavaliere e gli impietosi occhi gelidi, che ardevano nel suo viso bellissimo e dannato, la fissarono senza il minimo cenno di riconoscimento.


Cosa ne penso
Un bel romanzetto fantasy che si fa leggere, senza nessuna pretesa di essere un capolavoro: umani e creature fatate si incontrano a Central Park, NY; un'aspirante attrice scopre di essere una principessa del regno delle fate, si innamora di colui che è incaricato di proteggerla; ci sono tante belle citazioni dal Sogno di mezza estate di Shakespeare, colpi di scena e suspence. E' il primo volume di una trilogia..

Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.