giovedì 7 gennaio 2010

CineLibri: Emma, di Jane Austen

L'Incipit
Emma Woodhouse, bella, intelligente e ricca, con una casa confortevole e un carattere allegro, sembrava riunire in sé il meglio che la vita può offrire, e aveva quasi raggiunto i ventun'anni senza subire alcun dolore o grave dispiacere. Era la più giovane delle due figlie di un padre estremamente affettuoso e indulgente e, in seguito al matrimonio della sorella, aveva assunto molto presto il ruolo di padrona di casa. La madre era morta da troppi anni perché lei potesse conservare più che un confuso ricordo delle sue carezze, e il suo posto era stato preso da una governante, una bravissima donna, che quanto ad affetto non si era mostrata da meno di una vera madre. La signorina Taylor era stata nella famiglia Woodhouse per sedici anni, più come amica che come governante, ed era profondamente legata a entambe le figlie, ma soprattutto a Emma. Tra loro due esisteva un'intimità quasi fraterna. Anche prima che la signorina Taylor lasciasse l'incarico nominale di governante, la dolcezza della sua natura non le avevano consentito di imporre costrizioni di alcun genere; e da che, molto tempo prima, era svanita dalla sua persona ogni ombra d'autorità, avevano vissuto insieme come amiche, molto legate l'una all'altra. Emma poteva fare come meglio le piaceva: aveva molto rispetto per il giudizio della signorina Taylor, ma questo non le impediva di agire soprattutto in base al proprio criterio. Il vero limite, nella situazione di Emma, era costituito proprio dal fatto che era troppo libera di fare ciò che voleva ed era portata ad avere troppa stima di sé; era questo a minacciare di turbare le sue molte gioie. Tuttavia, per il momento, un simile pericolo era così poco evidente che non lo si sarebbe certo potuto annoverare tra le sue sfortune.


Il Film





Emma (1996), di Douglas Mcgrath, con Gwyneth Paltrow, Jeremy Northam, Toni Collette, Greta Scacchi, Alan Cumming.

2 commenti:

  1. sono curiosa di vedere il film!!!

    RispondiElimina
  2. carino, sì, ma il migliore adattamento per me resta Persuasione, anche se è un pò vecchiotto...

    RispondiElimina

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.