venerdì 22 gennaio 2010

L'artista di oggi: Patrick Hughes

Quest'opera del 2008 di Patrick Hughes si intitola Gerundio e rappresenta una biblioteca. Ho avuto modo di ammirarla all'interno della mostra Inganni ad arte e devo dire che vista dal vivo fa tutto un altro effetto: si rimane letteralmente ipnotizzati.

La tecnica usata da questo artista consiste nell'inserire dei pannelli di legno nella tela a formare degli angoli riuscendo davvero a dare il senso di profondità dell'ambiente rappresentato, ma anche quello di movimento. Infatti se ci si dondola lentamente da destra a sinistra e viceversa si avrà la sensazione che gli scaffali siano in movimento, come se fluttuassero nella tela mentre siamo noi a muoverci. Si tratta quindi di un'illusione nell'illusione, un perfetto trompe-l'oeil che avrebbe sicuramente rappresentato altrettanto bene il tema della mostra.

Quest'opera da veramente il senso della tridimensionalità e la prova sta nel fatto che un'osservazione prolungata può provocare qualche capogiro; forse meritava una posizione migliore all'interno della mostra, ma la mia è solo un'opinione da profana.

Per chi volesse vedere qualche altra opera di questo artista inglese questo è il suo sito:
http://www.patrickhughes.co.uk/

Questo invece il sito della galleria che espone le sue opere a Londra:
http://www.flowerseast.com/
http://www.youtube.com/watch?v=8fxXn-uho34

Nel suo sito è possibile trovare un'interessante spiegazione della tecnica che utilizza (assai più esaustiva di quella che ho dato io), che riporto qui fedelmente:

What is Reverspective?

Reverspectives are three-dimensional paintings that when viewed from the front initially give the impression of viewing a painted flat surface that shows a perspective view. However as soon as the viewer moves their head even slightly the three dimensional surface that supports the perspective view accentuates the depth of the image and accelerates the shifting perspective far more than the brain normally allows. This provides a powerful and often disorienting impression of depth and movement. Patrick Hughes takes full advantage of this effect in his use of surrealist images that reinforce the altered reality of the viewer.

The illusion is made possible by painting the view in reverse to the relief of the surface, that is, the bits that stick furthest out from the painting are painted with the most distant part of the scene. This is where the term reverse perspective or Reverspective comes from. A more detailed explanation of the relationship between perspective and Reverspective can be found in the next section. For the technically inclined in depth discussion can be found in the various scientific papers on this site.
Inoltre, come sempre You Tube è venuto in mio soccorso!!! Ecco alcuni dei video dedicati alle sue opere:



Di seguito invece due video in cui Hughes in persona mostra lo studio dove lavora e parla della tecnica che usa per realizzare le sue opere. Io lo trovo geniale...


Nessun commento:

Posta un commento

Recommendations by Engageya

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Alcuni immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via E-mail. Saranno immediatamente rimosse.