sabato 13 febbraio 2016

Libri: L'ultima festa dell'Empire, di Angelo Rinaldi

L'ultima festa dell'Empire
Autore: Angelo Rinaldi
Titolo: L'ultima festa dell'Empire
Titolo originale: La dernière fete dell'Empire
Casa editrice: Sellerio
Anno di pubblicazione: 1980
Codice ISBN: 9788838902642
Dove e quando: Corsica

L'Incipit
Quel pomeriggio di giugno si sarebbe chiuso su un'oleografia dai toni di porpora d'oro. L'avevo indovinato nel tassì, di ritorno dal cimitero dove, per far piacere alla mamma e anche per ravvivare l'abbronzatura, ero andato a deporre fiori sulla tomba di alcuni - mio padre, Lisa e Arnaud - come sempre alla fine delle mie permanenze nell'isola.

Cosa ne penso
L'idea del romanzo è ambiziosa nel rifarsi a Proust con la sua ricerca ossessiva della memoria perduta e il racconto non manca di pregi, ma la lettura è resa difficile dallo stile troppo ampolloso. Nel complesso, faticoso.

domenica 31 gennaio 2016

Libri: La giostra degli impiccati, di Ann Featherstone

Autore: Ann Featherstone
Titolo originale: The Newgate jig
Casa editrice: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2010
Codice ISBN: 978 88 541 3199 0
Dove e quando: Londra, fine '800
L'incipit
Sono assolutamente certo che non vi sia nulla di più terribile che assistere all'impiccagione del proprio padre. Di tutti gli orrori di questo mondo, guerre, carestie, epidemie e pestilenze, nulla è paragonabile allo spettacolo del proprio padre sul patibolo con la corda intorno al collo. Smuove le sensazioni più diverse: meraviglia e incredulità, per l'enormità dell'avvenimento, e disperazione, per la propria assoluta impotenza di fronte ad esso.

Cosa ne penso
Come già nel suo precedente romanzo, l'autrice (che insegna storia del teatro inglese all'università) ci porta nella Londra vittoriana, abitata da artisti che cercano di sbarcare il lunario come meglio possono, scrittori e autori di teatro e naturalmente criminali della peggior specie. In questo romanzo il protagonista è Bob Chapman che si esibisce con i suoi cani addestrati presso l'Aquarium, un ex magazzino adibito a teatro delle "meraviglie". La sua tranquilla esistenza verrà sconvolta dall'incontro con Barney, un ragazzino in un fuga da un pericoloso orco. Insieme, sconfiggeranno un traffico di pedofili. Molto bello e avvincente.